Economia | Mercato immobiliare

2017 un buon anno per il mercato immobiliare, anche grazie ad un nuovo trend: l'home staging

Oggi vedremo di capire quali sono questi numeri, grazie al report di Nomisma, e l’importanza di questa tendenza appena accennata

Mercato immobiliare 2017: si chiude un anno in positivo
Mercato immobiliare 2017: si chiude un anno in positivo (Shutterstock.com)

Siamo oramai giunti al termine di questo 2017: per molti di noi, è arrivato il momento di tirare le somme. Lo stesso discorso vale per il mercato immobiliare: vero e proprio traino economico in questi mesi, il suddetto settore non ha mancato di regalarci ottime notizie. Adesso che l’anno si appresta alla chiusura, dunque, tutti i numeri di questi mesi possono essere presi e analizzati insieme, per ottenere una panoramica complessiva del mercato del mattone. La sintesi è piuttosto chiara: il 2017 è stato un anno più che buono per l’immobiliare, anche per merito di nuove tendenze come l’home staging. Oggi vedremo di capire quali sono questi numeri, grazie al report di Nomisma, e l’importanza di questa tendenza appena accennata.

Mercato immobiliare 2017: si chiude un anno in positivo
Il report di Nomisma ci ha fornito tutti i mezzi per studiare nel dettaglio l’andamento del mercato immobiliare, lungo questi ultimi 12 mesi. Il primo risultato che emerge dalle carte, è questo: il mercato del mattone ha registrato un incremento del +5%. Per questo si parla di anno «buono» e non «ottimo»: il 2016, infatti, si era chiuso con uno straordinario +16%. Nonostante questa inferiorità in termini di percentuali, siamo comunque in linea con le medie europee, di pochissimo superiori (+5,7%): il confronto delle medie ci fa capire che l’anno è andato comunque in modo positivo. In tutto questo discorso, un po’ come era avvenuto lo scorso anno, è stato Internet ad avere un ruolo importante nell’aumento delle vendite di case in Italia: questo perché, su siti come Kijiji, è possibile trovare annunci di case in vendita ad ottimi prezzi e poi confrontarli scegliendo dunque l’offerta che più ci aggrada. Per quanto riguarda il numero delle transazioni immobiliari di questo 2017, per l’ultimo dell’anno ci avvicineremo a quota 550.000 unità.

Tendenze del mattone: ecco l’home staging
Vendere una casa è un po’ come vendere un prodotto, anche se molto più costoso: bisogna far leva sul suo aspetto e sul suo potere di soddisfare le aspettative dei potenziali acquirenti. Se così non fosse, le case sarebbero tutte uguali e venderle risulterebbe molto più complesso. Ecco perché tendenze come l’home staging hanno fatto e continueranno a fare la differenza. Di cosa si tratta? Dell’arte di arredare casa prima di venderla, non in base ai propri gusti, ma rifacendosi alle ultime tendenze in fatto di design. Qui non si tratta semplicemente di presentare bene la propria casa, ma di presentarla cercando di centrare i gusti di chi dovrà acquistarla: non a caso esistono dei veri e propri specialisti in home staging, che lavorano per aumentare il valore finale dell’immobile, agendo sull’arredo. Inoltre, l’home staging è in grado di mettere in risalto eventuali potenzialità della casa, rimaste fino a quel momento nascoste.