L'ultimatum del governo ad Alitalia

Così Alitalia perde un milione di euro al giorno

Il governo ha chiesto ad Alitalia di presentare quanto prima il nuovo Piano industriale, che dovrà essere condiviso dai soci, dalle banche e dagli istituti creditizi. Poi si parlerà di esuberi. Ma intanto la società perde un milione di euro al giorno

Alitalia perde un milione di euro al giorno.
Alitalia perde un milione di euro al giorno. (Insectworld | Shutterstock.com)

ROMAAlitalia ha bisogno di un miliardo di euro per continuare a volare. La società perde oltre un milione di euro al giorno e i lavoratori in esubero attendono di conoscere il loro destino. Questa mattina al ministero dello Sviluppo economico si sono incontrati Carlo Calenda e Graziano Delrio con le sigle sindacali per parlare del futuro (?) di Alitalia.

Leggi anche "Alitalia alla resa dei conti: storia di una turbolenza continua ad alta quota"

L'altolà del governo ad Alitalia
Alitalia deve presentare «un chiaro piano industriale, parlare di esuberi così non è più accettabile». L'invito del governo è chiaro e arriva per bocca del ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, durante la registrazione di Faccia a faccia in onda su La7. Calenda ha sottolineato che il piano «in questo momento non c'è nella sua completezza» e ha chiesto che venga presentato quanto prima. Il Governo avverte l'Alitalia: ampia disponibilità a sostenere il nuovo Piano industriale e a discutere di eventuali esuberi, ma solo dopo la sua presentazione nei dettagli e la condivisione da parte dei soci, delle banche e degli istituti creditizi coinvolti.

La compagnia potrebbe essere divisa in due
Luca Cordero di Montezemolo ha annunciato che il nuovo Piano industriale verrà presentato entro fine mese e che garantirà il nuovo decollo del vettore. Secondo alcune indiscrezioni di stampa gli esuberi si aggirerebbero intorno alle duemila unità e si parla della volontà di dividere la compagnia in due parti, una dedicata ai viaggi low cost che cercherà di replicare il modello Ryanair e un'altra votata alle rotte intercontinentali. Emerge anche l'obiettivo di chiudere alcune rotte domestiche considerate poco redditizie, come la Roma-Linate.

La società perde un milione di euro al giorno
Di certo i conti dell'azienda sono disastrati e la società continua a perdere oltre un milione di euro al giorno. Per continuare a volare, Alitalia avrebbe bisogno di un'iniezione di nuovo capitale: almeno un miliardo di euro. E potrebbe concretizzarsi all'orizzonte anche un cambio di vertice, anche se i soci per il momento non si sbilanciano. Intanto però i sindacati sono sul piede di guerra e si preparano alla battaglia: già respinta al mittente la richiesta dell'azienda di un congelamento degli scatti retributivi dei dipendenti in vista del rinnovo del contratto scaduto il 31 dicembre scorso, occorrerà vedere come si comporteranno alla proclamazione degli esuberi da parte della compagnia aerea.