26 maggio 2020
Aggiornato 15:00
Parla il ceo di Rcs

Jovane: «Venderemo l'area Libri il prima possibile»

L'obiettivo del ceo degli analisti è quello di concretizzare la cessione il prima possibile, entro settembre

MILANO (askanews) - Finalizzare la vendita dell'area Libri «è la nostra priorità immediata", l'obiettivo è farlo «entro settembre». Lo ha affermato il Ceo di Rcs, Pietro Scott Jovane, nel corso della conference call con gli analisti sui risultati semestrali.

Jovane: La priorità è vendere l'area Libri
Il periodo di esclusiva con Mondadori è stato oggi esteso al 30 settembre prossimo. A fine anno l'indebitamento di Rcs, escludendo la cessione dei Libri, sarà vicino al livello fissato dai covenant previsti nel contratto di finanziamento con le banche, pari o inferiore ai 440 milioni. Lo ha spiegato il cfo, Riccardo Taranto, nel corso della conference call. «Credo che saremo vicini a quel livello», ha detto. Al 30 giungo il debito del gruppo era pari a 526,3 milioni.

Taranto: Rcs Libri sarà ceduta nel 2016
E' «molto probabile", ha aggiunto Taranto, che il perfezionamento definitivo dell'operazione di cessione di Rcs Libri avvenga «nel 2016», dopo aver ottenuto le relative autorizzazioni Antitrust. Taranto ha poi confermato che Rcs ha chiesto alla banche di migliorare ulteriormente i termini e le condizioni del contratto di finanziamento in essere. «Abbiamo inoltrato le nostre richieste alle banche - ha spiegato - ed entreremo in una fase di negoziazione più serrata non appena presenteremo il piano e conosceremo l'evoluzione della vendita dei Libri».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal