23 agosto 2019
Aggiornato 13:30
Il decalogo di Avvenia

Le 10 mosse per tagliare i consumi elettrici del 40% anche con il caldo

Piccoli gesti, grande risparmio: utilizzare l'energia consapevolmente ci permette di ridurne l'uso del 20% l'anno, mentre d'estate seguendo 10 semplici consigli la percentuale può arrivare al doppio

ROMA – Piccoli gesti, grande risparmio: utilizzare l'energia elettrica consapevolmente ci permette di ridurre i consumi del 20 per cento l'anno, mentre d'estate seguendo 10 semplici consigli la percentuale può arrivare al doppio, fino al 40 per cento.

I CONSIGLI DI AVVENIA - Lo ha spiegato Avvenia, azienda del settore dell'efficienza energetica, che in vista dell'arrivo delle alte temperature estive ha preparato un decalogo per ridurre i consumi energetici domestici. Secondo le stime dell'azienda, utilizzando ad esempio il condizionatore 4 ore in meno al giorno il risparmio è di 250 euro l'anno e si evita ogni mese l'immissione in atmosfera di oltre 80 Kg di CO2. Su base annua, questi accorgimenti permetterebbero ad una famiglia di 3 persone che vive in un appartamento con un consumo medio annuo di 15.000 kwh e una spesa di 1.500 euro, di risparmiare 10 kwh al giorno, equivalenti a circa 400 euro. Ma ecco il decalogo: 

L'IMPORTANZA DELLA DEUMIDIFICAZIONE - 1) Usare il condizionatore in modalità deumidificazione. Tale funzione consente al condizionatore di lavorare di meno e di rimuovere l'umidità, che è uno dei componenti dell'indice di calore percepito, senza necessariamente dovere abbassare la temperatura: in questo modo si possono abbattere del 75 per cento i consumi del condizionatore.

IL VENTILATORE DA' UNA MANO - 2) Alternare il condizionatore con il ventilatore. L'aria condizionata, essendo particolarmente energivora, è una soluzione poco sostenibile sia dal punto di vista economico che da quello ambientale: è quindi preferibile alternarla con un ventilatore che consente di consumare circa 15 volte meno.

FINESTRE CHIUSE CON IL SOLE - 3) Mantenere fresca la casa con semplici accorgimenti. D'estate assume una fondamentale importanza mantenere la casa più fresca chiudendo le finestre nelle ore più calde e montando tende nei balconi.

LE LUCI SCALDANO - 4) Evitare di accendere le luci.

QUANDO FARE LA DOCCIA - 5) Fare la doccia nelle ore meno calde in modo da evitare che i vapori producano un aumento dell'umidità e quindi della percezione di calore.

BUCATO A 30 GRADI - 6) Lavare il bucato a 30 gradi. Il 90 per cento dell'energia elettrica consumata da una lavatrice viene usata per scaldare l'acqua.

STOP ALLO STAND-BY - 7) Scollegare le spine di alimentazione. Televisori, lettori Dvd, caricabatterie e in generale tutti gli apparecchi in stand-by sono grandi consumatori di energia elettrica.

SCEGLIERE L'EFFICIENZA - 8) Optare per elettrodomestici ad alta efficienza.

ANCHE LA POSIZIONE CONTA - 9) Posizionare adeguatamente gli apparecchi elettrici. Un frigorifero, ad esempio, consuma fino a un 8% in più se posizionato vicino ai fornelli.

SFRUTTARE IL CALORE RESIDUO - 10) Spegnere forno e fornelli in anticipo, prima del termine della cottura dei cibi, lasciando che il calore residuo completi la cottura.