21 aprile 2021
Aggiornato 01:30
20 milioni di contribuenti potranno presentarlo entro il 7 luglio

Debutta il 730 precompilato: già pronto e online

Debutta il 730 precompilato che promette di semplificare la vita dei contribuenti italiani. A partire dalle 10.30 di oggi 20 milioni di pensionati e lavoratori dipendenti che rispettano i requisiti possono scaricare il modello precompilato dal sito dell'Agenzia delle Entrate. Ecco tutte le info.

Roma (askanews) - Debutta il 730 precompilato che promette di semplificare la vita dei contribuenti italiani. A partire dalle 10.30 di oggi 20 milioni di pensionati e lavoratori dipendenti che rispettano i requisiti possono scaricare il modello precompilato dal sito dell'Agenzia delle Entrate. Questi contribuenti d'ora in avanti potranno utilizzare le loro chiavi di accesso ai servizi telematici delle Entrate per accedere alla propria dichiarazione e consultare i dati inseriti dal Fisco. La dichiarazione dovrà essere presentata entro il 7 luglio, per l'invio e per le modifiche c'è tempo dal 1 maggio al 7 luglio: in questo arco di tempo sarà possibile integrare o modificare il modello e trasmetterlo all'Agenzia direttamente dal proprio pc o delegando il proprio sostituto d'imposta, un Caf o un professionista abilitato.

La dichiarazione precompilata è ancora facoltiva, ma sarà una piccola rivoluzione
Alla dichiarazione precompilata sarà possibile accedere attraverso il sito realizzato ad hoc dalle Entrate. Ma chi preferisce può delegare un Caf o un commercialista a scaricare e trasmettere il modello al suo posto. «Si tratta - spiega l'Agenzia delle Entrate - di una vera e propria dichiarazione dei redditi nella quale l'Agenzia ha già inserito i dati su redditi, ritenute, versamenti e alcune spese detraibili o deducibili».Tuttavia, l'Agenzia ricorda che «la dichiarazione precompilata è comunque facoltativa. E' sempre possibile presentare la dichiarazione dei redditi con le modalità ordinarie (modello 730 o modello Unico)».Potranno accedere al modello online i titolari nell'anno 2014 di redditi di lavoro dipendente o assimilati (es. collaboratori) o di pensione, per i quali il sostituto d'imposta abbia trasmesso regolarmente la Certificazione unica entro il 7 marzo scorso. E coloro che per l'anno d'imposta 2013 hanno presentato il modello 730 o l'Unico persone fisiche o il modello Unico Mini. Il 730 precompilato viene predisposto sul sito dell'Agenzia Entrate anche per chi ha presentato lo scorso anno il 730 o il modello Unico con i soli quadri RW (beni all'estero), RM o RT.

Chi potrà giovarne e chi no
Non sarà invece disponibile il modello precompilato per chi ha presentato più dichiarazioni per l'anno precedente (es. correttive nei termini, dichiarazioni integrative, ecc.). Inoltre, per il primo anno di avvio sperimentale tra gli esclusi ci sono i contribuenti non in possesso dei requisiti per la presentazione del modello 730 o che non possono presentarlo personalmente. In particolare, i contribuenti con partita Iva (tranne i produttori agricoli in regime di esonero) e le persone decedute, legalmente incapaci, non maggiorenni. Per accedere alla dichiarazione online occorre essere in possesso delle credenziali Fisconline rilasciate dall'Agenzia delle Entrate (codice Pin e password), oppure della Carta nazionale dei servizi (Cns) o delle credenziali dispositive rilasciate dall'Inps. Effettuato l'accesso, si possono visualizzare: la dichiarazione dei redditi precompilata, l'elenco dei dati inseriti nella dichiarazione e di quelli che l'Agenzia non ha potuto inserire perche non completi o incongruenti. Tra le spese non inserite per il 2014, precisa l'Agenzia, le spese sanitarie, quelle per l'istruzione, le spese funebri, le erogazioni liberali e l'assegno al coniuge separato.