13 dicembre 2019
Aggiornato 10:30
Continua lo scontro con gli Agnelli

Della Valle: «La Fiat è un bidone»

Il patron della Tod's, Diego Della Valle torna a lanciare strali in direzione della Fiat. Commentando le modalità dell'allontamento di Luca Cordero di Montezemolo dalla presidenza della Ferrari, Della Valle ha sottolineato: «Se la Ferrari fosse stata sul mercato, Luca fuori dalla Ferrari sarebbe un errore incredibile».

MILANO - Il patron della Tod's, Diego Della Valle torna a lanciare strali in direzione della Fiat. Commentando le modalità dell'allontamento di Luca Cordero di Montezemolo dalla presidenza della Ferrari, Della Valle ha sottolineato: «Se la Ferrari fosse stata sul mercato, Luca fuori dalla Ferrari sarebbe un errore incredibile».

LA FERRARI SALVA IL BIDONE FIAT - Secondo Della Valle, intervistato oggi da Enrico Mentana nell'ambito di un convegno organizzato in Borsa da Pambianco e Deutsche Bank, il modo in cui Montezemolo è stato allontanato da Ferrari «è stato vergognoso e il motivo è evidente: la Ferrari ha salvato questo bidone», che è Fiat. «Si poteva fare meglio, in modo più educato», ha rilevato. Della Valle ha poi criticato le modalità dell'operazione di scorporo e quotazione dell'azienda del cavallino rampante. «La quotazione della Ferrari significa depauperare l'azienda, perché quando sarà quotato un pezzettino per una cifra enorme servirà a coprire i debiti di Fca e magari anche a fare macchine, perché prima o poi Sergio una macchina la farà. Non so - ha ironizzato - se io la vedrò, ma forse mio figlio. Il resto se lo prendono gli azionisti»

GLI AGNELLI HANNO ROVINATO IL PAESE«Il nostro rispetto - ha detto ancora Della Valle - va a chi queste cose non le fa. Bisogna capire quanto male hanno fatto queste famiglie al Paese». Riferendosi nuovamente all'operazione Ferrari e all'assegnazione delle azioni della rossa di Maranello agli azionisti Fiat, Della Valle ha detto: «Anche se si tratta di un'operazione lecita, e io comunque andrei a controllare, moralmente non lo è. E questo bisognerebbe dirlo».