22 luglio 2019
Aggiornato 01:30
Nelle stesse giornate un’anteprima di Classica Motori

Si alza il sipario su Model Expo Italy ed Elettroexpo

Al via domani, fino a domenica, a Veronafiere le rassegne dedicate a modellismo ed elettronica con un’anteprima di Classica Motori, la mostra scambio di moto ed auto storiche, in programma ad ottobre

VERONA - Più passioni, un week-end in comune: collezionisti e curiosi di modellismo, elettronica e motori si ritrovano a Veronafiere che il 3 e 4 marzo ospita tre manifestazioni, Model Expo Italy, Elettroexpo e l’anteprima di Classica Motori, una rassegna che si terrà in ottobre, dedicata a moto ed auto d’epoca.

La Fiera di Verona, al fine di allargare e di potenziare l’offerta espositiva, si sta orientando verso la proposta di pacchetti di fiere, agevolando il pubblico attraverso agevolazioni e riduzioni: il biglietto, infatti, è unico per le tre iniziative e i bambini fino  a 12 anni non pagano (sabato 3 marzo dalle 9.00 alle 18.30 e domenica 4 marzo dalle 9.00 alle 18.00).

A Model Expo Italy (www.modelexpoitaly.it) i visitatori potranno apprezzare i prodotti di 290 tra associazioni, aziende produttrici, tra le quali alcune molto grandi provenienti dalla Germania, importatori e grossisti italiani ed europei, su oltre 47.000 metri quadri di superficie, all’interno di 4 padiglioni espositivi (4, 5, 6 e 7, di cui uno di 12.000 metri quadri dedicato alle esibizioni delle auto radiocomandate) e 5.000 metri quadri all’esterno coperti da tensostrutture.

L’appuntamento di marzo si presenta per tutte le aziende del settore come un’occasione da non perdere sia per gli espositori che possono presentare le novità del mercato che in Italia vale 25 milioni di euro di fatturato annuo e coinvolge 1 milione di appassionati di cui oltre 70mila praticanti, sia per i collezionisti che possono trovare tra gli stand pezzi che non è facile reperire nei circuiti di vendita più convenzionali.

Riproduzioni delle città in versione storica, plastici, modelli di carri armati, sommergibili, treni, fuoristrada elettrici che si inerpicano su percorsi difficili in terra battuta sono l’oggetto del desiderio di migliaia di persone che in questa fiera vedono un punto di riferimento in Italia e in Europa.

Model Expo Italy è articolata in più sezioni: aeromodellismo (pad. 7), automodellismo (pad.7), navimodellismo (pad. 6), ferromodellismo (pad. 4) e modellismo statico (pad. 6). Nel padiglione 5 si tengono gli spettacoli e nell’area esterna B, coperta da tensostrutture, c’è il settore dei radiocomandati a scoppio.

Statico e dinamico il mondo del modellismo vive molto sul web, soprattutto sui social media: sono visitati da migliaia di persone la pagina facebook (www.modelexpoitaly.it/facebook), twitter (www.modelexpoitaly.it/twitter), flickr (www.modelexpoitaly.it/flickr) e il canale youtube (www.modelexpoitaly.it/youtube) dove vengono pubblicati video, commenti e foto delle edizioni precedenti, in attesa delle novità e degli eventi del 2012.
Il calendario delle esibizioni di quest’anno si presenta ricchissimo con la prima gara di acrobazia indoor, spettacolari voli acrobatici in un’area di 1000 metri quadri, regate di barche a vela, competizioni di barche a motore, oltre a gare di auto off-road e pista.

In concomitanza si svolge la 46^ edizione di Elettroexpo (www.elettroexpo.it) che occupa il padiglione 2, fiera storica nella quale si possono trovare molte offerte di prodotti di elettronica, oltre ad articoli per i radioamatori come ricetrasmittenti, amplificatori lineari, antenne direttive e molto altro materiale relativo al settore.

Quest’anno il Circolo Astrofili Veronesi realizzerà dal piazzale esterno, di fronte al padiglione 2, delle osservazioni solari con i telescopi, dimostrando, così, che questa strumentazione non viene utilizzata solo per studiare la luna, come comunemente si può pensare.

Veronafiere fa parte con Elettroexpo del GFS- Gruppo delle Fiere storiche di elettronica e radiantismo, formato dalle società fieristiche più affermate nell’organizzazione di manifestazioni nel settore dell’elettronica e radiantismo, quali Centro Fiere del Garda di Montichiari, Fiera Millenaria di Gonzaga e Pordenone Fiere. In un panorama fieristico particolarmente affollato, il GFS si pone l’obiettivo di distinguersi e di evidenziare l’eccellenza delle proprie manifestazioni nei confronti degli operatori.

Per gli appassionati di moto ed auto d’epoca, nelle giornate di sabato 3 e domenica 4 marzo, si potrà visitare nel padiglione 1 anche un’anteprima di Classica Motori, mostra scambio che si terrà a Veronafiere il 20 e 21 ottobre prossimi.