18 maggio 2024
Aggiornato 21:30
Camera di Commercio di Sondrio

Le aziende della provincia di Sondrio aprono la via dell’export

Al World Food di Mosca nuova tappa del club degli esportatori

SONDRIO - La primavera in Russia e in Texas, l’estate in Germania e a Washington, l’autunno a Mosca e a Colonia: è l’itinerario del tour 2011 delle aziende del comparto agroalimentare della provincia di Sondrio riunite sotto la sigla del Club degli Esportatori, l’iniziativa lanciata dalla Camera di Commercio nella primavera del 2010 che ha promosso una nuova filosofia per l’export. Costruire un sistema di relazioni, fornire le necessarie competenze tecniche, assistere nelle pratiche, organizzare le missioni contando sui voucher messi a disposizione dallo stesso Ente camerale insieme alla Regione Lombardia: sono questi i capisaldi di un progetto innovativo che ha raccolto l’adesione di 39 aziende.

Alpes, Balgera Vini, Bongetta Formaggi, Mottolini Bresaole, Pastificio di Chiavenna e Special Coffee, in questi giorni, rappresentano la qualità made in Valtellina al World Food di Mosca e con la loro offerta di nicchia vanno alla conquista dell’interessante mercato russo in cui non mancano i buongustai aperti ai sapori esteri. Il World Food di Mosca, in programma dal 13 al 16 settembre, è la più importante esposizione russa del settore agroalimentare con oltre 1400 espositori da 64 Paesi, 50 mila metri quadrati di area espositiva suddivisi fra cinque padiglioni. Oltre 52 mila i visitatori registrati nella passata edizione. Il gruppo del settore alimentare, che già fa squadra nel Distretto Agroalimentare di Qualità della Valtellina, è il più attivo, reduce dal Fancy Food di Washington, dello scorso giugno, inserito nel programma della missione «Dalla Lombardia al Nord America», finanziata dalla Camera di Commercio.

La partecipazione al World Food di Mosca è nata nella filosofia promossa dal Club degli Esportatori, anch’essa sostenuta dall’Ente camerale attraverso specifici contributi per la partecipazione a fiere internazionali: unire le forze, crescere insieme e affrontare i nuovi mercati consapevoli di avere prodotti di qualità da proporre. Il Club è incontri di formazione e scambi di informazione, supporto logistico e condivisione delle esperienze con le aziende che già esportano a trascinare quelle che aspirano a farlo per affrontare di petto la crisi e guardare avanti. Un gruppo coeso e motivato che da oltre un anno sta lavorando fianco a fianco: per queste aziende la Camera di Commercio ha definito un ciclo di seminari di approfondimento. Il prossimo, in calendario per mercoledì 21 settembre, avrà quale tema: «Cina, minaccia o opportunità: temi giuridici fondamentali per operare nei suoi mercati», mentre il giorno successivo le aziende del Club si incontreranno per l’incontro conclusivo sulla formazione strategica dedicato al team working e alla leadership.