18 gennaio 2020
Aggiornato 10:30
Manovra finanziaria

Calderoli: Le poltrone degli amministratori passano da 140 a 53mila

«Il rapporto passa da 428 cittadini a 1 amministratore, a 1.100 a 1»

ROMA - Le poltrone degli amministratori regionali, provinciali e comunali passeranno da 140mila a 53mila. Questa la cifra fornita dal ministro per la Semplificazione, Roberto Calderoli, in conferenza stampa sulla manovra.

«Abiamo la riduzione di quasi 50mila poltrone politiche, quindi elettive, cui si sommano altre migliaia di dipendenti delle amministrazioni». Illustrando poi alcune cifre il ministro ha spiegato che «all'inizio di questa legislatura gli amministratori assommavano a 140mila unità. Si passerà da 140mila a 53mila con una riduzione superiore al 60%. Prima ogni 428 cittadini c'era un amministratore, un parametro non sostenibile, oggi uno ogni 1.100 cittadini».