28 marzo 2020
Aggiornato 18:30

Presentato oggi alla stampa il progetto GIOIELLI

Rassegna d’arte orafa omaggio a G.B. Pergolesi nel 3° centenario dalla nascita

JESI - Nell'ambito del progetto «JESI LA SCUOLA E IL MESTIERE DELL’ORO, l’Istituto Statale d’Arte Edgardo Mannucci – sezione di Jesi promuove la rassegna d'arte orafa «GIòIELLI: omaggio a G.B. Pergolesi nel terzo centenario dalla nascita», in collaborazione con la Confartigianato Imprese della Provincia di Ancona e la Fondazione Pergolesi Spontini, e con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi.

Il progetto si inserisce significativamente tra le manifestazioni di prestigio programmate a Jesi quale tributo all’insigne musicista nella ricorrenza dei 300 anni della nascita, e registra il significativo incontro tra l’annuale impegno scolastico degli allievi della sezione Arte dei metalli e dell’oreficeria, e l’esperienza di 8 maestri orafi titolari di marchio d’identificazione della Regione Marche che svolgono la propria ricerca nell’ambito del design orafo contemporaneo.

Gli orafi coinvolti nel progetto sono Mauro Ragnoni di Fabriano, Luca Zamponi di Jesi, Maria Marchegiani e Gianluca Romanu di Jesi, Gianfranco Catalani di Jesi, Franco Staccioli di Senigallia, Silvano Zanchi di Fermo, Graziano Barzetti di Senigallia, Alessandro Petrolati di Senigallia. Gli studenti sono Rebecca Regina, Laura Reilly, Michela Brogli, Mattia Murer, Giulia Pongetti, Giulia Sbrega, Luca Cerioni, Matilde Mariotti, Monica Campolucci, con il coordinamento del Prof. Maurizio Catani.
Frutto dell’incontro tra studenti e professionisti saranno alcune opere d’arte orafa che rendono omaggio al musicista jesino, opere che verranno esposte a partire da giugno 2010 nel Foyer del Teatro Pergolesi di Jesi in occasione dell’inaugurazione del Pergolesi Festival di Primavera (4-13 giugno 2010).

In sintonia con l’intento educativo e di interscambio professionale perseguito dal progetto «Jesi, la scuola e il mestiere dell’oro» dell’ISA Mannucci, gli orafi sono stati invitati ad «adottare» i progetti elaborati dagli studenti e a realizzarli nei propri laboratori. Grazie a tale incontro, gli allievi del Mannucci hanno quindi la possibilità di confrontarsi con le realtà del mestiere, verificare la fattibilità delle loro proposte creative frequentando una vera bottega d’arte, e a loro volta fornire nuovi stimoli e motivazioni agli artisti orafi.
I maestri orafi sono inoltre invitati a produrre in completa autonomia una o più opere, appositamente realizzate per la Rassegna d’arte orafa. Sia le opere prodotte autonomamente dai professionisti che quelle realizzate su progetto degli allievi dell'ISA Mannucci, nonché i progetti stessi, troveranno accoglienza nell’evento espositivo al teatro Pergolesi.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal