31 maggio 2020
Aggiornato 18:30

Indice Ismea dei costi agricoli: -1,1% a febbraio

+1,8% la variazione annua

ROMA - Nel mese di febbraio 2009 l'indice Ismea dei prezzi dei mezzi correnti di produzione agricoli, calcolato in base 2000=100, si è attestato a 129,5, facendo segnare una riduzione dell’1,1% rispetto a gennaio. Positivo, invece, il confronto con lo stesso mese dell'anno precedente, che evidenzia un incremento dell'indice dell’1,8%.

Dall'analisi delle diverse voci di spesa emergono variazioni al ribasso, rispetto al mese precedente, per i concimi (-3%) e per l’insieme dei prodotti energetici (-2,5%), per effetto di una riduzione dei prezzi dei carburanti del 4,2%.
Rispetto al mese di gennaio segnano una contrazione anche i prezzi dei mangimi (-2%) e del materiale vario (-0,8%).

In aumento, invece, sempre su base mensile, i prezzi degli animali da allevamento (+3%) e degli antiparassitari (+0,8%), a fronte di un andamento stazionario delle sementi. Fermo sui livelli di gennaio anche l'indice riferito alle spese varie, incluse le assicurazioni.

Per quanto riguarda le variazioni su base annuale, i maggiori aumenti fanno ancora riferimento ai concimi, che rispetto a febbraio del 2008 hanno registrato un più 19,2%.

Aumenti tendenziali di un certo rilievo emergono anche per gli animali d’allevamento (+8,4%), per gli antiparassitari (+3,9%) e per il materiale vario (+3,6%).
Positive, anche se contenute, le variazioni dei prezzi delle sementi (+0,8%) e delle spese varie (+1,2%).

Tra le altre voci di costo, Ismea rileva riduzioni su base annua del 14,4% per i mangimi e dell’1,5% per i prodotti energetici. Il prezzo dei carburanti, in particolare, si è ridotto del 6% rispetto al febbraio del 2008.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal