30 luglio 2021
Aggiornato 01:30

450mila euro a favore delle piccole e medie imprese commerciali

ANCONA - Su proposta dell’assessore regionale al Commercio, Vittoriano Solazzi, sono stati deliberati due bandi per la concessione di contributi. Uno dell’importo di 250mila euro, a favore di programmi di sostegno agli investimenti per la riqualificazione e il potenziamento dei sistemi e apparati di sicurezza nelle piccole e medie imprese commerciali, l’altro, di oltre 200mila euro, per l’abbattimento delle barriere architettoniche.

Al primo possono presentare domanda le imprese singole o associate del commercio al dettaglio e della somministrazione di alimenti e bevande iscritte nel Registro delle imprese con sede nelle Marche. Al secondo, invece, possono partecipare anche farmacie, attività di noleggio e rivendita di carburanti.
Sono ammissibili al contributo regionale progetti relativi all’acquisto e all’installazione di sistemi di sicurezza attivi o passivi agli esercizi commerciali da collegare con le forze dell’ordine e istituti di vigilanza. Collegamenti video, sistemi antifurto, antintrusione elettronici e sistemi passivi per la protezione dei locali quali, casse a tempo, blindature, vetri antisfondamento e lettore carte di credito.

Per l’abbattimento delle barriere architettoniche sono ammessi interventi per l’installazione di rampe d’accesso, elevatori, ascensori, ampliamento porte d’ingresso, adeguamento spazi interni e altre spese. Per questi la spesa ammissibile per ottenere il contributo, al netto di Iva, non può essere inferiore a 5mila euro e non superiore ai 30mila. Per i sistemi di sicurezza, invece, il contributo è fissato nella misura del 40% della spesa ammissibile sulla base delle risorse disponibili, fino ad esaurimento del fondo. Il contributo, però, non può superare 6mila euro per ogni impresa beneficiaria ed è fruibile per una sola volta nell’arco di un triennio.

«Le misure previste con l’erogazione di questi fondi – ha sottolineato Solazzi – intervengono in materia di commercio, sostenendo le imprese che vogliono utilizzare sistemi tecnologicamente avanzati, quali la videosorveglianza e in quella delicata della non autosufficienza, rendendo funzionali gli spazi delle attività commerciali per i diversamente abili».
Le domande devono essere spedite ai Centri di assistenza tecnica entro 30 giorni dalla pubblicazione dei bandi sul Bollettino ufficiale della Regione Marche. Per ulteriori informazioni è possibile contattare il Servizio commercio e tutela dei consumatori della Regione.