23 febbraio 2024
Aggiornato 23:00
1 miliardo di euro il valore del mercato dell’innovazione in Italia

Brevetti: MSE, ABI, Confindustria, Università insieme per innovazione e finanziamenti

Scajola: «Saremo il primo Paese in Europa ad essere dotato di uno strumento di valutazione dei brevetti condiviso fra pubblico e privato»

«Saremo il primo Paese in Europa ad essere dotato di uno strumento di valutazione dei brevetti condiviso fra pubblico e privato. Abbiamo lavorato insieme nella consapevolezza che la crescita economica dipende anche dalla capacità di saper rappresentare in modo trasparente il valore economico connesso all’innovazione e alla ricerca. Un lavoro opportuno nel contesto di un’economia globale che ha perso il contatto con l’economia reale e che più che mai ha bisogno di ritornare al prodotto, al bene, all’innovazione applicata ai processi».

E’ quanto ha dichiarato il ministro dello Sviluppo economico, Claudio Scajola alla firma del Protocollo di Intesa sulla valutazione economica dei brevetti. Il protocollo è stato firmato oggi, oltre che dal Ministro, dal Presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia, dal Presidente dell’Associazione Bancaria Italiana, Corrado Faissola e dal Presidente della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane, Enrico Decleva.

Questa iniziativa congiunta contribuirà a generare un circolo virtuoso tra innovazione e finanziamenti privati: una metodologia condivisa di valutazione renderà infatti più semplice l’accesso al credito ed al capitale di rischio per le imprese che intendono fare innovazione e permetterà di sfruttare a pieno le potenzialità di Basilea 2 per accompagnare le imprese nelle loro strategie competitive.

L’attuazione di questo Protocollo potrà elevare la qualità ed il valore del sistema di innovazione in Italia ed offrirà alle imprese nuovi strumenti per competere sui mercati. I brevetti rappresentano un valore economico legato alle possibilità di utilizzo dell’innovazione protetta sul mercato. E’ necessario valutare e quantificare questo valore prima dell’uso del brevetto soprattutto al fine di trovare fonti di finanziamento.

In Italia il valore del mercato dell’innovazione ammonta nel 2007 a quasi un miliardo di euro. Cifra calcolata considerando gli incassi e i pagamenti per il commercio in tecnologia registrati dalla Bilancia dei pagamenti della tecnologia che rivela i trasferimenti di brevetti, invenzioni, Knowhow.