27 maggio 2024
Aggiornato 11:00
Fondi Ue, portavoce presidente Loiero:

«Su Der Spiegel razzismo strisciante»

«Non è vero che la Calabria impegni la metà dei propri fondi Ue per sponsorizzare la nazionale di calcio»

«Quello di ‘Der Spiegel’ è solo un livoroso attacco più che alla Calabria al nostro Paese e alla sua Nazionale di calcio, zeppo com’è di luoghi comuni che sanno di razzismo strisciante, immagini forti e falsità». Lo afferma Pantaleone Sergi, portavoce del presidente della Regione Calabria Agazio Loiero, commentando un servizio apparso oggi sul giornale tedesco.

«Non è vero che la Calabria impegni la metà dei propri fondi Ue per sponsorizzare la nazionale di calcio - è una colossale stupidata - e non è vero neppure, come sostiene il titolo del giornale, che distribuisce milioni alle star del calcio. Rino Gattuso, che con cattivo gusto Der Spiegel definisce ‘zotico centrocampista della nazionale e del Milan’, è un campione del mondo e un testimonial eccezionale per la sua regione, anche per quello che ha fatto ai Mondiali in Germania dove forse ancora brucia la vittoria degli Azzurri. E per tale incarico non percepisce neppure un euro».

«C’è un interessato accanimento in questa vicenda, di cui - conclude Sergi - dovrebbero vergognarsi gli autori e gli ispiratori. Tutto, comunque, è all’attenzione della Commissione europea. Attendiamo le conclusioni. La Calabria, come il presidente Loiero ha ampiamente dimostrato, non si sottrae ad alcun controllo, non se ne vede la ragione perché non c’è nulla che non sia lineare e trasparente, fatto nelle regole e nell’interesse del territorio che i turisti tedeschi, contrariamente a parte della loro stampa, hanno mostrato di apprezzare ancora nelle estate appena trascorsa».