16 ottobre 2021
Aggiornato 11:00
Enoturismo

Strade del vino: 330 mila euro per valorizzare e promuovere le straordinarie tipicità del Veneto

La Regione del Veneto, più di tutte le altre, è sempre stata impegnata con grandi risultati a attuare politiche innovative di sviluppo rurale e di valorizzazione dei territori a alta vocazione vinicola e di produzioni tipiche

«Le strade del vino e gli itinerari dedicati alla promozione dei tanti altri prodotti tipici della nostra regione sono una ricchezza straordinaria per i cittadini veneti che possono conoscere le specificità del loro territorio, ma anche una risorsa preziosa per il mondo rurale e soprattutto una occasione sorprendente per i turisti che, sempre più spesso, scelgono le sette province venete per trascorrere dei giorni di vacanza.»

Lo ha detto il vicepresidente del Veneto, Franco Manzato, commentando lo stanziamento di 330 mila euro con cui sono stati finanziati, con una delibera approvata in sede di Giunta regionale, i bandi di selezione dei progetti che raccontano le eccellenze del vino e dei prodotti tipici. La Regione del Veneto, più di tutte le altre, è sempre stata impegnata con grandi risultati a attuare politiche innovative di sviluppo rurale e di valorizzazione dei territori a alta vocazione vinicola e di produzioni tipiche. Una attenzione speciale è stata riservata alle progettualità che sono state capaci di mettere in rete sinergica più protagonisti così da dare una immagine coordinata e integrata del turismo veneto enogastronomico. Una strategia che ha dato molta soddisfazione e che è stata premiata in questi anni sia dai consumatori, che dai turisti, italiani e stranieri, che hanno soggiornato in Veneto.

«I bandi che abbiamo finanziato - ha ricordato il vicepresidente Manzato - sono una risposta concreta e di ottima qualità alla domanda in continua crescita dei turisti enogastronomici che pretendono una offerta differenziata rispetto a quella tradizionale e percorsi dedicati.» Le strade del vino e di altri prodotti tipici veneti sono attualmente diciannove. I bandi del 2008, che sono riservati agli enti locali, ai comitati di gestione delle strade, alle aziende agricole o vitivinicole, resteranno aperti per 45 giorni dopo la pubblicazione del documento nel bollettino ufficiale della Regione del Veneto. Le iniziative informative e promozionali, che saranno selezionate e potranno accedere alle risorse, dovranno essere realizzate entro, e non oltre, 12 mesi.