24 giugno 2017
Aggiornato 10:30
> <
RSS

Zoncolan a Rogers, Quintana re

L'australiano, già vincitore dell'11a frazione a Savona, ha trionfato in solitaria dopo aver staccato l'ultimo compagno di fuga, Manuel Bongiorno, poi terzo alle spalle di Pellizzotti. A quasi 5 minuti è arrivato Nairo Quintana che ha difeso la maglia rosa da Rigoberto Uran e ha blindato la vittoria finale.

Rifugio Panarotta, acuto di Arredondo

Julian Arredondo ha vinto la 18/a tappa del Giro d’Italia, 171 chilometri da Belluno al Rifugio Panarotta (arrivo in salita). Il 25enne colombiano della Trek, già in maglia azzurra come leader della classifica della montagna, si è imposto per distacco e conferma che la corsa rosa quest’anno sta davvero «parlando» colombiano.

L'ombrello di Pirazzi

In fuga per buona parte del percorso, il corridore della Bardiani Valvole è scattato all'ultimo chilometro trionfando in solitaria. Secondo posto per Wellens, terzo McCarthy. Dopo le polemiche della tappa dello Stelvio, Nairo Quintana della Movistar mantiene saldamente la maglia rosa pur arrivando col resto del gruppo ad oltre 15 minuti.

Nairo Quintana rosa in solitario

Per il colombiano della Movistar l'impresa è doppia: oltre alla tappa, infatti, conquista anche la maglia rosa arrivando con oltre 4 minuti di vantaggio su Rigoberto Uran. Quintana è ora al comando della generale con 1'41 su Uran e 3'10 su Evans.

> <