20 marzo 2019
Aggiornato 03:30
Il 20 novembre

Presentata la petizione per l'omicidio di Nadia Orlando

A riceverla - presenti il papà e la mamma della giovane vittima - il presidente del Consiglio regionale Franco Iacop e tanti consiglieri, Dal Zovo, Zilli, Zecchinon, Boem, Agnola, che in questo modo hanno voluto dare un segno tangibile del sentimento di profonda vicinanza alla famiglia, ma più in generale a tutte le vittime di femminicidio

Il commento

Nadia è morta e il suo assassino se ne torna a casa

Mazzega è malato? Bene, si curi in carcere. E' pentito? Bene, rifletta sul suo folle gesto in carcere. Faccia tutto ciò che vuole, ma in carcere. Questa storia dimostra che uccidendo una persona, a un mese di distanza, si può far ritorno a casa….allucinante!

Gli ultimi sviluppi

Un presunto tradimento dietro l'omicidio di Dignano

Ci sarebbe uno sfondo passionale dietro l’omicidio di Nadia Orlando, la 21enne di Vidulis di Dignano strangolata lunedì sera dal suo fidanzato, Francesco Mazzega. Per gli investigatori si è trattato dunque di un omicidio volontario dettato da un impeto d’ira. Nulla di premeditato