21 ottobre 2020
Aggiornato 09:30
Casa

Come e perché risparmiare con le lampadine led

I vantaggi dell’illuminazione a led derivano dalla notevole durata delle lampadine, che possono arrivare a 50.000 ore di utilizzo, e dai costi contenuti

Lampadina led
Lampadina led Ufficio Stampa

Consumi ridotti, maggiore durata e minore impatto ambientale. Sono i principali vantaggi del led, un sistema oggi adottato in tantissimi ambienti pubblici e privati, e usato dagli interior designer per la creazione di concept d'illuminazione innovativi. Ma quali sono i vantaggi effettivi e come scegliere il prodotto giusto?

Come scegliere le lampadine a led: i criteri per non sbagliare acquisto

I vantaggi dell’illuminazione a led derivano dalla notevole durata delle lampadine, che possono arrivare a 50.000 ore di utilizzo, e dai costi contenuti. Il led prevede infatti un minore consumo di energia elettrica rispetto al tradizionale sistema ad incandescenza.

Ma il risparmio non è l’unico aspetto da considerare. Il led permette di avere a disposizione anche un ampio ventaglio di opzioni per quanto riguarda le tonalità della luce. Possibilità non prevista con le lampadine a incandescenza.

La tonalità (Correlated Color Temperature) viene misurata in gradi Kelvin. Maggiore è il valore associato, più il colore della luce tenderà verso il blu, ovvero verso tonalità fredde. E di conseguenza, ad un minore valore espresso in gradi corrisponde una luce più calda. In generale i principali riferimenti per la scala cromatica delle lampadine led sono tre: 6000K, 4000K e 3000K. Il primo corrisponde a luce fredda, il secondo a luce neutra e il terzo a luce calda.

Un altro parametro da considerare prima dell’acquisto è l'indice di resa cromatica (CRI). Rappresenta la capacità della sorgente luminosa di riprodurre fedelmente i colori degli oggetti ed è indipendente dalla tonalità della luce.

Si calcola con una scala che va da 0 a 100: più è alto il valore, più la resa cromatica è vicina a quella del sole. In linea di massima il led ha un’ottima resa, con un valore medio di 80. Ma in diversi casi arriva a sfiorare 100.

La scelta giusta prende in esame anche l’impostazione del sistema di illuminazione. A seconda del tipo di ambiente si possono installare plafoniere, lampade a muro, lampadari, faretti o pannelli. E per chi vuole creare effetti più originali, sono valide quelle soluzioni che includono sensori di movimento o crepuscolari.

Infine, per avere la certezza di un risultato all’altezza delle attese, con la possibilità di ricevere assistenza su questioni tecniche relative al proprio progetto, è consigliabile rivolgersi a un rivenditore specializzato. Sfruttando la Rete è semplice trovare e-commerce che hanno fatto del mondo dell’illuminazione il proprio principale ambito operativo.