7 aprile 2020
Aggiornato 10:00
Casa dolce casa

Consigli per essere felici in casa

In questo momento storico eccezionale in cui trascorriamo le nostre giornate in quarantena tra le pareti domestiche la casa è diventata un luogo ancora piú importante

Soggiorno
Soggiorno Pixabay

MILANO - «Casa dolce casa»: in questo momento storico eccezionale in cui trascorriamo le nostre giornate in quarantena tra le pareti domestiche la casa è diventata un luogo ancora piú importante. Il nido sicuro che ci accoglie nei momenti difficili come quello che stiamo vivendo. Come un ideale prolungamento di noi stessi, la casa ha bisogno di essere felice e noi di sentirci felici al suo interno! Perché, allora, non pensare a qualche piccolo trucco per renderla e renderci ancora più felici? Gli esperti di Habitissimo ci spiegano come basti guardarsi intorno per scoprire cosa possiamo ancora fare (a cui non avevamo pensato) per rinnovare «questa storia d'amore» con la nostra casa.

Parola chiave: ordine!

Una casa ordinata trasmette un immediato senso di leggerezza, benessere e positività. Ecco perché è importante dedicare un po' di tempo la mattina per dare alla casa anche solo una parvenza d’ordine. Impegnatevi ordinando piatti e caricarli nella lavastoviglie, rifare i letti, appendere i vestiti nell’armadio e non gettati dove capita. Sembra un concetto troppo dispendioso e noioso? Pensiamo sempre che trovarsi dinnanzi al lavandino pieno di piatti da lavare, la tovaglia della sera prima ancora piena di briciole, l’armadio esploso, il letto sfatto, il bagno impraticabile non è salubre.

Cogliamo l’occasione per fare decluttering

Ovvero, teniamo solo le cose che ci rendono felici. Mantenere l'ordine va di pari passo con l'eliminazione di tutte quelle cose che non piacciono o, semplicemente, non si usano più. I motivi possono essere distinti: i gusti e le mode cambiano, i mobili o gli oggetti d’arredo che prima erano di tendenza, ora vi ricordano circostanze o persone che appartengono al passato.

Eliminare ciò che non ci fa stare bene significa, soprattutto, avere più spazio per valorizzare e tenere a mente le cose che veramente amiamo. Quelle che ci danno gioia, felicità, che ci fanno ricordare chi siamo diventati, quali esperienze abbiamo accumulato, quale nuovo mood desideriamo per noi stessi e per la nostra casa. E’ una perfetta occasione per chiederci cosa davvero ci piace e dare vita a una piccola rivoluzione alla casa!

Piú colore

Ora che è stato riordinato tutto, buttato via quello che non ci fa più battere il cuore, ci si rende conto che manca ancora qualcosa. Che cosa? Manca il colore! Se la propria casa non esprime ancora tutto il suo potenziale è probabile che sia per questo motivo: manca il colore. Non solo il colore alle pareti, dunque, ma anche negli accessori, nelle tende, nel rivestimento dei divani o la biancheria da letto potranno cambiare il volto alla propria casa e infondere nuova vita a chi la abita. Tendenzialmente il colore che ci rende felici è quello che amiamo di più, declinato in tutte le possibili varianti e sfumature. Lo si puó scegliere come tema base, a cui accostare in maniera armoniosa altri colori e tonalità, o utilizzarlo solo per puntellare l’arredamento. Non è necessario preoccuparci solo di seguire particolari bon ton stilistici, ammesso che ne esistano. Meglio seguire piuttosto il proprio istinto, anche se vi dovesse suggerire un colore accesso (e per niente rilassante) in camera da letto.

Un pensiero al giorno...

Una delle cose che rende maggiormente felici gli essere umani è esprimere le proprie idee e i propri pensieri in totale libertà soprattutto in momenti come questo di grande emotività. La casa è il luogo per eccellenza in cui potersi lasciar andare a tali manifestazioni di libertà espressiva, soprattutto perché i pensieri possono essere messi per iscritto in tanti modi: tenendo un quaderno di appunti sparsi, scrivendo bigliettini per i familiari oppure lasciando messaggi più o meno profondi sulle lavagnette su una porzione di parete (grazie alla pittura lavagna) può essere interamente dedicata a dar voce alle vostre idee più creative e profonde. Un #tuttoandrabene scritto sulla lavagna in cucina puó aiutare nei momenti di sconforto!

Piccoli lussi: colazione a letto

Citando una famosa commedia degli anni ’50, «pane, amore e fantasia» dovrebbero essere gli ingredienti principali di ogni risveglio! Appena svegli, infatti, non c’è niente di meglio di una bella dose di coccole dolci e salate. Ancora meglio se servite direttamente a letto! Se portare il caffè è già un gesto romantico, figuriamoci un’intera colazione preparata con amore e servita a letto, ricca di tutte le leccornie preferite dalla persona a cui è destinata. Tortini al cioccolato, ciambelle, croissant caldi, macedonie, cereali, toast, spremute d’arancia: la felicità passa anche attraverso un sorprendente inizio di giornata!

Il fascino delle candele

Tra le cose che ci rendono felici quando siamo in casa ci sono anche le candele profumate. Alcune essenze, come la lavanda o la rosa, sono particolarmente rilassanti e rigeneranti, soprattutto se accese nei momenti in cui ne abbiamo più bisogno: pensiamo, ad esempio, ad un bel bagno caldo arricchito dalla presenza di una o più candele profumate e aromatiche. La luce fioca della fiamma e l’essenza che viene sprigionata nell’aria ci aiutano immediatamente a (ri)prendere contatto con la mente e il corpo, liberandoci dalle tensioni e dalle energie negative accumulate durante la giornata. In un attimo, l’atmosfera si riempie di magia e intimità. Anche se son belle anche da spente, vista la varietà di forme e colori in cui le troviamo e vista la ricercatezza di lanterne e candelabri con cui generalmente si accompagnano, non trascuriamole e non riduciamole a (seppur bellissimi) oggetti d’arredo per il salotto, l’ingresso o la terrazza. Accendiamole, realizziamo varie combinazioni, mescoliamo i profumi e le forme, componiamo inediti giochi di luce. E concludiamo, perché no, con una cena a lume di candela.

Create il vostro angolo felice

Nell’economia della nostra personale felicità casalinga, non può mancare uno spazio di casa tutto per noi. Non necessariamente una stanza, basta un angolo, una scrivania, una parete dove appendere le vostre foto più belle, una lavagna di sughero per i vostri ricordi o i disegni dei bambini, uno spazio intimo e segreto dove raccogliere gli oggetti che più amate.

Siate gelosi del vostro spazio e riempitelo solo di ciò che vi mette di buon umore. Coltivate il vostro hobby preferito, date vita a creazioni, sognate ad occhi aperti, suonate il piano, collezionate quadri, dedichiamoci al bricolage. A volte basta una finestra con un bel panorama, una poltrona con i vostri libri da leggere, un tavolo su cui cucinare, disegnare, scrivere o fare qualunque cosa vi dia gioia e voglia di vivere. Creiamo il nostro angolo e rendiamolo felice!

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal