18 marzo 2019
Aggiornato 23:00
Festival di Sanremo

Baglioni racconta il Sanremo n. 69: «Sarò un dirottatore artistico»

Presentata l'edizione in programma dal 5 al 9 febbraio. Baglioni ha voluto accanto Claudio Bisio e Virginia Raffaele. Ecco tutte le novità e le conferme

(S-D) Claudio Baglioni, Virginia Raffaele e Claudio Bisio durante la conferenza stampa di presentazione del 69esimo Festival di Sanremo
(S-D) Claudio Baglioni, Virginia Raffaele e Claudio Bisio durante la conferenza stampa di presentazione del 69esimo Festival di Sanremo ANSA

ROMA - «La prossima sarà l’edizione 69 del festival di Sanremo. Il 69 richiama la simmetria del sincronismo. Cerco sempre significati per le mie scelte, e dunque quest’anno sarà l’armonia al festival, come risultato, come approdo, come percorso per sposare elementi molto lontani tra loro». Prima pietra del Festival di Sanremo in programma dal 5 al 9 febbraio prossimi nella città dei fiori. Il 69 richiama anche lo ying e lo yang, l’avvicinamento degli opposti, che insieme formano l’accordo. Per questo Baglioni ha voluto accanto «fratello Sole e sorella Luna, Claudio Bisio e Virginia Raffaele».

Al centro la canzone

E’ un Baglioni orgoglioso nel presentare la sua seconda avventura sanremese: «La stella polare è la canzone in quanto espressione diretta. Ho riportato il Festival nella sua centralità nella passata edizione e quindi c’è la conferma di alcune piccole conquiste come la non eliminazione». Quest’anno la scelta è caduta su 22 proposte che fotografano il nostro Paese. «Creeremo una locomotiva per far si che Sanremo sia un proponente di musica». Sarà un «dirottatore artistico», per portare Sanremo non dove si aspettano tutti». L’intenzione è di continuare sulla strada dell’anno passato, «di dare continuità e di dimostrare che non è stata solo una botta di fortuna lo stellone che ci ha dato grandi risultati».

Prima e Dopofestival

Anche quest’anno ci sarà Primafestival e comincerà il 25 gennaio. Il Dopofestival sarà un mondo speciale, nei 50 anni dall’uomo sulla Luna avrà un paesaggio lunare e Rocco Papaleo accoglierà i protagonisti del Festival anche per alcune performance musicali con loro. Accanto a Papaleo ci saranno due figure femminili. Quanto alla struttura delle serate nella prima serata tutti i campioni si esibiranno, nella seconda e terza serata dodici artisti ciascuna. Il venerdì i campioni si presenteranno con i loro ospiti. Il sabato si arriverà al rush finale coi tre primi in classifica votati anche dalla giuria degli esperti.