27 maggio 2020
Aggiornato 14:00
Energia & sostenibilità

Il risparmio energetico non va in vacanza

I consigli per ridurre gli sprechi in casa e in automobile

Risparmio energetico
Risparmio energetico Shutterstock

L’estate è il periodo ideale per andare in vacanza e per concedersi una pausa da tutto e da tutti. Una pausa che spesso equivale ad un arrivederci alle nostre case, lasciate in solitudine per qualche settimana. Eppure le nostre abitazioni dovrebbero rimanere al centro dell'attenzione anche durante le vacanze: infatti è soprattutto in questo periodo che tendiamo a sottovalutare alcuni aspetti.
Tra questi uno dei principali è quello relativo ai consumi energetici, che possono poi gravare enormemente sulle nostre bollette estive.
Vediamo allora come prepararci e risparmiare anche quando si va in vacanza.

Consigli e buone pratiche per ridurre i consumi in casa
C’è un consiglio che dovrebbe valere in qualsiasi periodo dell’anno, e non solo in estate: scegliere un operatore più economico e più salutare per l’ambiente. Tra i nuovi operatori sul mercato energetico troviamo ad esempio Accendi Luce e Gas, un fornitore di energia elettrica e di gas con l'opzione 100% green.
Questo è infatti il primo passo per ridurre il peso in bolletta dei consumi e per fare un favore all’ambiente. Poi è ovvio che questo step non basta: anche l’impegno personale è fondamentale, se si desidera risparmiare sui consumi. Per chi è in partenza, ad esempio, si consiglia di chiudere il rubinetto del gas e di impostare la caldaia nel modo corretto. Inoltre, sarebbe il caso di disattivare tutte le prese multiple e di spegnere il frigo, dopo averlo svuotato e pulito, ma solo per vacanze superiori alle 2 settimane.
Altre dritte utili? Disattivare tutti i dispositivi in stand by e staccare la luce solo nelle zone superflue della casa, lasciando attivo l’antifurto.

Automobile e vacanze: il risparmio su quattro ruote
Le vacanze sono spesso sinonimo di spostamenti e di viaggi in automobile. Di conseguenza, il risparmio e la cura dell’ambiente passano anche da un corretto approccio alle quattro ruote in vacanza.
Ecco alcune pratiche intelligenti e green per abbassare i consumi e per tutelare l’ambiente. Innanzitutto, ogni amante dei road trip dovrebbe adottare uno stile di guida tranquillo e poco aggressivo: le accelerazioni improvvise e le frenate brusche portano ad un sovra-consumo di carburante.
Anche le velocità dovrebbero essere moderate, per evitare giri troppo alti del motore e quindi uno spreco di benzina. Inoltre mai partire senza aver fatto un check dell'automobile: è fondamentale regolare la pressione degli pneumatici, perché questi incidono in modo importante sui consumi.
Infine, l’ultimo consiglio è il seguente: attenzione a non caricare in modo eccessivo l’automobile. I bagagli vanno scelti con cura, perché ogni 100 chili di peso si consuma mezzo litro extra di benzina.
Prima di andare in vacanza, dunque, bisogna prestare qualche ultima attenzione: tutti noi dovremmo sempre adottare queste misure di risparmio energetico in casa, e approcciare la vacanza in auto col giusto piglio. Questo ci permetterà di risparmiare economicamente e, allo stesso tempo, di andare incontro all’ambiente.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal