Longevità estrema

146 anni, era l’uomo più vecchio al mondo. Il suo segreto

Se ne va a ben 146 anni l’uomo più vecchio al mondo. Viveva in Indonesia e sarebbe nato nel 1870. Qual è il suo segreto di longevità estrema?

In uno screenshot di Twitter la foto dell'uomo più vecchio al mondo
In uno screenshot di Twitter la foto dell'uomo più vecchio al mondo (Nepal News English - Twitter)

Già arrivare a 100 anni è un bel traguardo, ma che dire se si riesce addirittura ad arrivare alla ‘mezza età’ oltre il secolo? Pare sia quello che è accaduto al signor Sodimejo, noto anche come Mbah Gotho, che è morto poco tempo fa a Sragen (Indonesia) alla veneranda età di 146 anni. Stando a quanto riportato dai media locali Mbah Gotho era nato il 31 dicembre del 1870 nella provincia di Java Centrale.

Non fa parte del Guinness
Nonostante la veneranda età, Sodimejo non è mai stato inserito nel Guinness dei Primati. Difatti alla voce della longevità qui si trovano la giamaicana Viole Brown, nata il 10 marzo del 1900 e la francese Jeanne Louise Calment, morta nell’agosto del 1997 e vissuta 122 anni e 164 giorni.

Voleva morire
Mbah Gotho, intervistato quando ancora in vita dal Daily Telegraph, sosteneva di aver voluto morire già tempo prima: nel 1992 per l’esattezza, che è anche l’anno in cui aveva acquistato la propria bara e la lapide per la tomba. Ma per esaudire il suo desiderio ha dovuto attendere ancora ancora 25 anni. Nel frattempo ha visto morire i suoi 10 fratelli, le 4 mogli e i rispettivi figli.

Il suo segreto
Interrogato circa il suo segreto per vivere così a lungo, Mbah Gotho rispondeva che «la vera ricetta è la pazienza». Ma, come scritto dalle diverse testate, oltre a questo avrebbe concorso la pace che regnava nel suo villaggio e lo stile di vita attivo e tranquillo da lui seguito – come il dedicarsi al proprio orticello.