31 maggio 2020
Aggiornato 18:00
Sei arene protagoniste dal 10 al 19 luglio

Umbria jazz 15, 250 eventi in dieci giorni

Musica nel centro storico da mezzogiorno a tarda notte, a pagamento e gratuita, al chiuso e all'aperto, per tutti i gusti: tutto questo e molto di più sarà Umbria Jazz 15.

PERUGIA - Duecentocinquanta eventi in dieci giorni, con un'anteprima il 9 luglio, distribuiti in sei stage (Arena Santa Giuliana, Teatro Morlacchi, Piazza IV Novembre, Bottega del Vino, Giardini Carducci, Arena Santa Giuliana Restaurant Stage) dal 10 al 19 luglio: musica nel centro storico da mezzogiorno a tarda notte, a pagamento e gratuita, al chiuso e all'aperto, per tutti i gusti: tutto questo e molto di più sarà Umbria Jazz 15.

Si potrà ascoltare jazz e black music, pop, soul e canzone d'autore, ritmi latini e musica elettronica. È la consueta formula del festival, che offre musica di qualità negli spazi più suggestivi di una delle più belle città d'arte italiane. Sui palchi si esibiranno stelle di prima grandezza dell'universo jazz e non solo, tra gli altri: Tony Bennett con Lady Gaga, Chick Corea con Herbie Hancock, Caetano Veloso con Gilberto Gil, Paolo Conte, Brad Mehldau, Subsonica, Cassandra Wilson, Charles Lloyd, Dianne Reeves, Bill Frisell, Enrico Rava, Stefano Bollani, Paolo Fresu, Danilo Rea, Ramin Bahrami. Ieri sera Danilo Rea e Paolo Fresu si sono esibiti in un esclusivo live per il pubblico accorso, dando un piccolo assaggio di quello che si potrà vivere a Perugia.

«Umbria Jazz, di cui sono un assiduo frequentatore da quando è nato (nel 1973) e di cui adesso sono presidente in carica per 'anzianità' - ha dichiarato ieri sera Renzo Arbore - vive da 42 anni ed è una vera eccellenza italiana. Il jazz in Italia è stato lanciato da Umbria Jazz».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal