1 dicembre 2020
Aggiornato 03:00
Profilo di chef

Davide Bonato, un giovane chef italiano approda a Madrid

Intervistiamo il giovane chef vercellese trasferitosi dall'Hotel ristorante Il Convento di Trino Vercellese a Madrid con la moglie Daniela, per l'apertura del loro nuovo ristorante: Il Gioia

Sembrerebbe azzardato lasciare l'albergo ristorante di famiglia per tentare l'avventura a Madrid. Come sei arrivato a questa decisione? E se ce lo vuoi dire: con quali appoggi, quali supporti, quali prospettive. Insomma, com'è partita questa storia?
Iniziò tutto in luglio 2014 dove io e mia moglie,presi dalla voglia di costruire un qualcosa di nostro, prendemmo la decisione di espatriare a Madrid, la città  della quale siamo molto innamorati. Quindi con tutti i suoi e miei mezzi economici e fisici ci siamo lanciati in questo progetto unico e soprattutto nostro «IL GIOIA»
Ebbene si! un ristorante anzi un salone accogliente come quello di casa, una buona cucina legata alla nostra Terra, per cui riso e tutte le sue sfumature, pasta fatta in casa, e prodotti di tutta ITALIA!
Non si tratta di un azzardo ma di tutt'altro,  un progetto con i piedi per terra  e con tanta voglia di crescere!

E' vero che certe decisioni, certe scelte che ad altri sembrerebbero bizzarre vanno prese intorno ai 30 anni, quando sia l'età che una discreta esperienza le rendono meno rischiose, ma a casa i tuoi come l'hanno presa?
I miei genitori sono molto Felici della mia decisione, io a mia volta per loro ci sono stato al CONVENTO portando tutto il mio bagaglio di esperienze ! Siamo una famiglia  e collaboriamo uno con l altro!

Descrivi il tuo locale a chi ancora non lo conosce, e saranno in molti, avendolo aperto da meno di due mesi ...
Il nostro Locale e´un posto romantico, accogliente e di buongusto! con mobili e piccoli pezzi d'arte Piemontese! Sembra un piccolo teatro dove in cima troviamo la cucina!
Ci siamo subito innamorati appena visto! Si trova in una delle più belle zone di Madrid a CHUECA in calle San Bartolome´ 23. Questa zona per chi Madrid La conosce ha una grande importanza!
Il nostro e´ un locale con una grande storia aperto da piu di 50 anni, circa 10 anni fa´ fu girato un famosissimo film dal titolo TORRENTE.
Noi lo definiamo un locale che tiene MAGIA, mi spiego, magia inteso come sentirsi a proprio agio e chiacchierare e coccolarsi e stare bene!

...E la tua cucina dichiaratamente italiana e creativa come la stai sviluppando?
Molto semplice ma ben definita nella presentazione e nella scelta delle materie prime!

Cosa ne pensano i madrileni, o i turisti per caso che vengono da te della tua cucina? Hai già conquistato qualche habitué al Gioia?
Si stiamo Lavorando bene e la gente torna Volentieri! abbiamo ottimi clienti curiosi e gentili!

Vuoi citarci qualche piatto che ti sta dando belle soddisfazioni? E, anche uno,  quello che proprio non convince il pubblico, se c'è.
Ovviamente il risotto e´ il piatto più gettonato! Piatto NON molto richiesto ma veramente molto apprezzato credo sia stata LA BAGNA CAODA!

Nella pagina Facebook etichetti il Gioia -bel nome per un ristorante, evocativo, sintetico e comprensibile internazionalmente- dicevo, etichetti il Gioia come un Restaurante de Lujo. Ho visto piatti con tartufo  bianco e oro zecchino in giro per il web, ma tu che cosa intendi per lusso?
Ma in verita´ gioia ha un doppio senso per gli spagnoli ha il significato di gioiello e per noi Italiani di allegria! E´ solo un gioco di parole per la clientela Spagnola ! Il termine lujo non significa lusso ma bensì buona cucina

Parliamo di numeri? Mediamente, quanti coperti fai giornalmente al Gioia? In quanti siete tra cucina e sala? Quanto costano i piatti alla carta e, se c'è, quanto il menù degustazione?
Allora i numeri ancora non sono chiari ma i fine settimana siamo sempre pienissimi! abbiamo circa 40 posti e in cucina siamo in 2 persone! la media di costo per persona e di 30 euro! il menù degustazione lo facciamo ma solo per le festività! la gente preferisce mangiare alla carta!

Sono d'accordo che a Trino Vercellese sarebbe stato ben difficile proporre questa linea di cucina, ma secondo te, inserire piatti tradizionali vercellesi a Madrid non sarebbe altrettanto provocatorio?
A dir La verita´ a Trino e nel vercellese ero molto apprezzato, qui è molto più dura e la concorrenza è bravissima!

Dove vai a cena quando sei chiuso? Dacci qualche dritta, grazie.
Solitamente mangiamo spagnolo e un posto che mi piace molto si chiama Atrapallada cucina Gallega molto buona! come ristoranti ITALIANI vado spesso da HO BABBO, molto buono.