17 ottobre 2019
Aggiornato 13:01

Isola: «Ferrari-Mercedes, è lotta pure sulle gomme»

Il responsabile della Pirelli, fornitrice ufficiale di gomme (anch'essa alla sua gara di casa), presenta il fine settimana dal punto di vista degli pneumatici: «Monza è un circuito con alta velocità, frenate e accelerazioni. Abbiamo fatto una scelta di mescole piuttosto conservativa»

MILANO – Il Gran Premio d'Italia è quello di casa non soltanto per la Ferrari, ma anche per la Pirelli, fornitrice ufficiale di gomme del Mondiale di Formula 1: «La Pirelli ha sede qui vicino: è nata a Milano, come me che sono milanese – commenta Mario Isola, responsabile del gommista italiano, ai microfoni del Diario Motori, a margine della parata dei piloti su auto d'epoca che si è tenuta ieri sera – Vedere piazza Castello piena di tifosi e con i piloti che si avvicinano alla gente è sicuramente molto bello e positivo».

Senza troppi rischi
Sulla carta il circuito di Monza non è particolarmente probante per gli pneumatici, eppure... «Hai tanta alta velocità, frenate e accelerazione, hanno rifatto un pezzo di asfalto: comunque non è da sottovalutare. Qui veniamo con la media, la soft e la supersoft: una scelta abbastanza conservativa ma vedremo domani cosa succede, anche se è prevista pioggia». La mescola supersoft, in particolare, ha funzionato molto bene sulla Rossa in alcune delle ultime gare: «Sì – conferma Isola – La lotta tra Ferrari e Mercedes è molto equilibrata: è vero che alcune piste o alcune gomme si adattano meglio all'una o all'altra macchina, ma stanno tutti lavorando molto intensamente per colmare i piccoli distacchi che ancora ci sono. Vedremo cosa accadrà qui».