26 ottobre 2020
Aggiornato 14:00
Il pilota russo si carica facendo sport

Kvyat scalda i motori con il curling: «E nella mia Russia voglio punti pesanti»

Alla vigilia della sua corsa a domicilio, a Sochi, l'idolo di casa della Scuderia Toro Rosso si è cimentato con la disciplina invernale nel parco che ospitò le Olimpiadi 2014: «Ora darò il meglio nel corso del weekend di gara»

SOCHI – Alla vigilia del suo Gran Premio di casa in Russia, l'idolo locale Daniil Kvyat si è concesso una giornata di svago cimentandosi con il curling, al fianco delle atlete della nazionale russa, Anna Sidorova, Margarita Fomina, Kira Yezekh e Alexandra Rayeva, e del suo allenatore personale Pyry Salmela, nel Bolshoy Ice Dome all'interno del parco olimpico che ospitò i Giochi invernali del 2014 e che si trova proprio nei dintorni del circuito. La visita del pilota della Scuderia Toro Rosso è coincisa anche con il suo 23° compleanno. «La Russia è tradizionalmente forte negli sport invernali, ed è stata una buona tradizione per me mettere il piede sul ghiaccio poco prima del GP di Russia – ha dichiarato Kvyat, che negli anni passati aveva provato anche l'hockey e il bob – Sono contento di aver fatto questa nuova esperienza e grato alle ragazze della nazionale di curling, che mi hanno dato l'opportunità di imparare i rudimenti di questo sport straordinario».