25 luglio 2021
Aggiornato 15:30
Domani il via del rally con le prime quattro prove speciali

Sebastien Ogier mette in chiaro agli avversari: la Corsica è casa sua

Il campione del mondo e capolista iridato è pronto ad affrontare la gara nella sua patria, in Francia. E nello shakedown del giovedì è già il più veloce di tutti, davanti alla Hyundai di Hayden Paddon a caccia del primo trionfo

AJACCIO – La competizione vera e propria inizierà solo domani mattina con la prima prova speciale Pietrosella-Albitrecci. Ma oggi, per cominciare il weekend del Tour de Corse, i piloti del Mondiale Rally hanno avuto l'occasione di fare qualche giro in condizioni di gara, con lo shakedown. Sotto il sole della Corsica, tutti i protagonisti hanno potuto compiere gli ultimi aggiustamenti tecnici alle loro vetture, nel corso di almeno tre passaggi su 5,4 km di strade intorno alla città di Bastia. Il più veloce è stato il padrone di casa, il francese campione in carica e capolista iridato Sebastien Ogier su Ford, che ha fermato i cronometri su 3:50.7, mettendosi alle spalle Hayden Paddon, alla caccia del primo trionfo stagionale per la Hyundai, e Kris Meeke su Citroen, che invece la sua vittoria l'ha ottenuta proprio nell'ultimo appuntamento in Messico. L'altra Hyundai di Thierry Neuville e la Toyota di Jari-Matti Latvala, secondo in classifica generale. Domani, venerdì 7 aprile, si aprono le danze con le prime quattro prove speciali: saranno dieci in tutto, per un totale di 316,8 km cronometrati, quelle che i bolidi del Wrc dovranno affrontare prima del traguardo di domenica.