14 novembre 2019
Aggiornato 08:00

Lewis Hamilton dedica il titolo a Niki Lauda: «Mio mentore»

Sui social il saluto del sei volte campione del mondo: «Non riesco a descrivere questa sensazione, ma sicuramente non la dimenticherò mai»

Niki Lauda, morto a 70 anni lo scorso mese di maggio
Niki Lauda, morto a 70 anni lo scorso mese di maggio ANSA

AUSTIN - «Questa stagione è per Niki Lauda, mio amico e incredibile mentore che abbiamo perso durante l'annata. Lauda ci ha trasmesso il suo coraggio e la sua determinazione. Questo titolo è per te Niki. Continuerò a renderti orgoglioso». Il trionfo ad Austin Lewis Hamilton dedica sui social il sesto titolo a Lauda, morto a 70 anni lo scorso mese di maggio.

Sei volte campione del mondo

«Sei volte campione del mondo! - continua su Twitter Hamilton - Non riesco a descrivere questa sensazione, ma sicuramente non la dimenticherò mai. Come ogni bambino cresciuto a Stevenage, il mio desiderio era quello di vincere una gara in Formula 1 e il mio sogno quello di vincere un Mondiale, dunque stare qui a rappresentare il mio Paese è un onore incredibile che va oltre ogni immaginazione. Se qualche bambino guardandomi oggi deciderà di inseguire il suo sogno, non importa cosa accadrà, niente mi renderà più orgoglioso».

Giovinazzi confermato dall'Alfa, l'Italia resta in F1

L'Italia resta in Formula 1: l'Alfa Romeo ha infatti comunicato il rinnovo dell'accordo con Antonio Giovinazzi per correre in F1 anche nella prossima stagione, il 2020. «Sono molto felice di restare con la squadra anche per il 2020. Sono grato per l'incredibile livello di supporto che ho ricevuto nella mia prima stagione completa in Formula 1: tutti i membri del team sono rimasti al mio fianco da quando mi sono unito a loro e non vedo l'ora di continuare il nostro viaggio insieme - le prime parole di Antonio Giovinazzi -. Quest'anno abbiamo imparato molto e sono fiducioso di poter fare un grande passo avanti nella prossima stagione. Non sarò più un novellino quindi non ci saranno scuse per me: voglio essere competitivo fin dall'inizio del campionato e ripagare la fiducia che la squadra ha dimostrato in me». Sull'Alfa Romeo C38, spinta dalla Power Unit Ferrari, Giovinazzi ha finora conquistato 4 punti, con il 9° posto nel GP d'Italia, a Monza, come miglior piazzamento stagionale.