Sport | Cessione Milan

Milan: Yonghong Li pronto a cedere, ma spunta un nome nuovo

Continua la telenovela in casa Milan. Nella giornata di oggi mister Li dovrà versare i 32 milioni a Elliott, altrimenti perderà tutto. Intanto continuano le trattative per la cessione del club.

Il proprietario del Milan Yonghong Li
Il proprietario del Milan Yonghong Li (ANSA)

MILANO - La clessidra sta lì impietosa a scandire il passare dei secondi. Mai come in questa giornata campale per la storia del Milan, ogni singolo attimo può avere un’importanza decisivo per il futuro del club di via Aldo Rossi. Entro la giornata di oggi, infatti, Yonghong Li sarà chiamato ad onorare i suoi impegni - rimborsare Elliott dei 32 milioni di euro versati qualche settimana fa come ultima tranche dell’aumento di capitale - altrimenti la società rossonera passerà nelle mani del fondo americano.
Dopo una giornata nella quale abbiamo registrato tante di quelle voci, una in netta contrapposizione all’altra (mr. Li è a New York per chiudere con Comisso, mr. Li ha trovato i soldi da restituire a Paul Singer, mr. Li è volato a Londra a chiedere una dilazione di 48 ore, mr. Li sta trattando la cessione del club con nuovi compratori), a testimonianza di quanto sia confusa la situazione anche per chi sta lavorando giorno e notte per districare la matassa, oggi è il giorno decisivo. Quello del dentro o fuori.

Arrivano i 32 milioni
Le ultime indiscrezioni, da prendere naturalmente con beneficio d’inventario, raccontano di un Yonghong Li ormai prossimo a saldare il suo debito con Elliott e quindi salvare la proprietà del Milan. Dove possa aver trovato 32 milioni in poche ore l’azionista di maggioranza del club è un autentico mistero, ma ormai ai buchi neri del traffichino cinese a capo della società rossonera siamo abituati.

Nuovo Mister X
Secondo quanto riportano però autorevoli fonti vicine all’uomo d’affari di Huazhou, sembra si siano aperti nuovi scenari per la cessione del Milan. Abbiamo capito fin dall’inizio che l’opzione Commisso non fosse l’unica tenuta in piedi da Yonghong Li, ed oggi, secondo quanto riferito dalla Gazzetta dello Sport e dal Corriere della Sera, pare sia venuto fuori un nuovo soggetto, forse asiatico, mai venuto fuori prima, con cui gli advisor di mister Li hanno gestito la trattativa in totale segretezza. Si parla di un imprenditore con cui si tratta da tanto e con cui si potrebbe chiudere o firmare un contratto vincolante (più probabile) anche tra oggi e domani.
Intanto però attendiamo la giornata di oggi per capire se il patron rossonero riuscirà a versare i 32 milioni a Elliott, altrimenti ogni tipo di congettura sulla cessione del Milan non avrà più senso perchè tutto finirà nelle mani di Paul Singer.