19 agosto 2018
Aggiornato 11:30

La Formula E approda a Berlino: tutti contro Vergne

La nona gara della stagione delle monoposto elettriche è in programma nella capitale della Germania, sull'asfalto del vecchio aeroporto di Tempelhof
La partenza dell'ultimo ePrix di Formula E a Parigi
La partenza dell'ultimo ePrix di Formula E a Parigi (Formula E/Lat)

BERLINO – Il campionato di Formula E giunge a Berlino per la nona gara della stagione. Questa è la quarta edizione: il circuito di dieci curve si snoda per 2,375 km sull’asfalto del vecchio aeroporto internazionale di Tempelhof. «La Germania ha una lunga tradizione di sport automobilistico, e l’atmosfera della capitale è sempre stata fantastica», spiega il team principal della Ds Virgin, Alex Tai.

Rincorsa al vertice
In testa al campionato resistono Jean-Éric Vergne e la Techeetah, vincitori dell'ultima tappa a Parigi, ma il secondo posto è per Sam Bird e la Ds Virgin. Una nuova grande impresa dell'inglese potrebbe accorciare le distanze con il rivale, nella stagione migliore finora nella storia del suo team. «Sono impaziente di andare a Berlino – commenta Bird – La fine del campionato si avvicina, e ogni punto è fondamentale. Non penso al titolo, ma cerco di concentrarmi su ogni gara come se fosse l’unica. Spero di fare un altro buon risultato, per me e per il team». Chiosa il direttore di Ds Performance, Xavier Mestelan Pinon: «La Dsv-03 è stata competitiva sin dall’inizio della stagione, e per Berlino il nostro obiettivo sarà vincere. Lo scorso anno abbiamo piazzato le nostre monoposto nella Superpole di ambedue le gare, e abbiamo lavorato molto al simulatore, per prepararci a realizzare la migliore gara possibile. Per il finale di stagione, puntiamo al titolo».