16 agosto 2018
Aggiornato 06:00

La Superbike resta a Imola per altri due anni

Contratto rinnovato: l'autodromo Enzo e Dino Ferrari continuerà ad ospitare la tappa italiana del campionato mondiale delle derivate di serie fino al 2020
La partenza di una gara del Mondiale Superbike a Imola
La partenza di una gara del Mondiale Superbike a Imola (Superbike)

IMOLA – Il round di Imola del campionato mondiale Superbike continuerà ad essere uno degli appuntamenti di riferimento della serie fino al 2020. L’annuncio del rinnovo triennale è stato dato in occasione della conferenza stampa di presentazione della gara dell’11-13 maggio, svoltasi a Milano, alla presenza di Stefano Pacchioli (direttore operativo e amministratore delegato WorldSBK) e Uberto Selvatico Estense (presidente Formula Imola). Un rinnovo che porterà a 18 le edizioni del Mondiale Sbk all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari, collocando il round di Imola tra i circuiti storici del massimo campionato riservato alla moto derivate dalla serie. Un tracciato che ha visto imprese leggendarie come l’epico duello tra Edwards e Bayliss nel 2002 o la vittoria iridata di Biaggi con l’Aprilia nel 2010. E che continua ad offrire gare spettacolari ad ogni edizione, tanto da richiamare decine di migliaia di appassionati: nel 2017 furono oltre 75 mila, secondo round più seguito di tutto il campionato. «L’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola è un circuito che fa parte della storia del WorldSBK ed è uno degli eventi più popolari del calendario – ha spiegato il direttore esecutivo del campionato delle derivate di serie, Daniel Carrera – Ritornare fino al 2020 in un autodromo che è un’icona è una notizia fantastica per la serie perché andiamo in un circuito con fan appassionati, strutture fantastiche e soprattutto gare fantastiche». Gli fa eco il direttore operativo e amministratore delegato Stefano Pacchioli: «La firma sull’estensione del contratto dell’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola conferma l’importanza che WorldSBK attribuisce al mercato italiano e al territorio nello specifico. Siamo sicuri che la gara italiana darà a fans, sponsor e stampa italiani un evento pieno del nostro dna motoristico».

Le iniziative della pista
Nel corso della conferenza stampa è stata presentata la madrina dell’edizione 2018, Aida Yespica, che prosegue nella tradizione di splendide attici e showgirl presenti ad Imola, come Belen Rodriguez, Raffaella Fico e Cristina Buccino. Importante novità per l’appuntamento 2019 del Mondiale Sbk ad Imola sarà la disputa di una gara di moto elettriche. Grazie alla collaborazione tra Formula Imola e Impulse Modena Racing, gli appassionati potranno assistere ad una gara dimostrativa tra moto elettriche sviluppate esclusivamente da team universitari provenienti da tutto il mondo. L’iniziativa è stata presentata da Federico Ottavio Maggioni, Presidente Imr. Conclude il presidente di Formula Imola, Uberto Selvatico Estense: «WorldSBK è l’evento principale del calendario di Imola dal 2009. È una gara di pura passione nata direttamente dalla fonte del Santerno all’interno del Parco delle Acque Minerali e che appartiene al nostro patrimonio genetico. Siamo orgogliosi di essere considerati da Dorna uno dei partner migliori e affidabili e di continuare questa fantastica avventura. La nostra volontà è quella di aumentare la nostra identità nel cuore degli appassionati del motorsport per attirare ogni anno sempre più persone nella Motor Valley di Imola».