25 settembre 2018
Aggiornato 20:30

Hamilton davanti: «Ma la Ferrari ha il vantaggio del motore»

La prima posizione nelle prove libere non basta a far dormire sonni tranquilli al campione del mondo in carica: «Dovremo dare il massimo per battere la Rossa»
Lewis Hamilton al volante della sua Mercedes durante le prove libere del GP di Cina di F1
Lewis Hamilton al volante della sua Mercedes durante le prove libere del GP di Cina di F1 (Mercedes)

SHANGHAI – Comincia nel segno di Lewis Hamilton il weekend del Gran Premio della Cina di Formula 1. Il pilota della Mercedes ha chiuso al comando entrambe le sessioni di prove libere del venerdì. Il campione del mondo in carica sa fin d'ora che non si potrà permettere nemmeno il minimo errore se non vorrà subire la terza sconfitta consecutiva da parte dei suoi diretti rivali della Rossa: «Il tracciato di Shanghai ha il rettilineo più lungo del Mondiale, fatta eccezione per Baku, quindi la Ferrari potrà sfruttare il vantaggio del suo potente motore – ha commentato ai microfoni di Sky – I turni di libere sono andati bene, abbiamo percorso i chilometri che volevamo, ma siamo tutti vicinissimi e sarà necessario tirare fuori tutto quello che può dare la macchina per battere la Ferrari. Tutta la squadra dovrà fare il massimo, dovremo essere letteralmente perfetti».

Pneumatici e avversari
La giornata è stata dedicata anche allo studio delle due mescole di gomme morbide e ultrasoft, tra le quali il pilota anglo-caraibico ha riscontrato differenze minime: «Le gomme hanno reso più o meno allo stesso modo», ha aggiunto. E nella lotta per le prime posizioni non va sottovalutata anche la presenza di un potenziale outsider, la Red Bull: «Siamo più veloci di loro, ma vanno comunque tenuti d'occhio sul passo gara».

(Fonte: Askanews)