24 luglio 2019
Aggiornato 01:00

Rossa di sera: le qualifiche sono un trionfo Ferrari

Prima fila monopolizzata con Sebastian Vettel davanti a Kimi Raikkonen. A Lewis Hamilton solo il quarto tempo, ma per via della penalità partirà nono

Le due Ferrari di Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen in pista in Bahrein
Le due Ferrari di Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen in pista in Bahrein Pirelli

MANAMA – È la Ferrari la macchina da battere nel Gran Premio del Bahrein di Formula 1. Dopo aver dominato le prove libere, la Rossa di Maranello blinda tutta la prima fila della griglia di partenza, stavolta con Sebastian Vettel davanti a Kimi Raikkonen, che non è riuscito a migliorarsi nel suo ultimo giro lanciato. Il tedesco, che aveva sostituito in via precauzionale il controllo elettronico del suo motore poco prima delle qualifiche, ha staccato con le gomme supersoft un giro da 1:27.958, che gli è valso la sua pole position numero 51 in carriera.

Hamilton pensa a domani
Il primo degli avversari è Valtteri Bottas, che con un miglioramento finale ha portato la sua Mercedes ad appena 23 millesimi di secondo da Bottas. Sessione disastrosa, invece, per Lewis Hamilton, che è finito anche dietro al suo compagno di squadra nella lista dei tempi e, considerando le cinque posizioni di penalità per la sostituzione del cambio, prenderà il via della gara di domani dalla nona casella. C'è però da sottolineare che l'anglo-caraibico, consapevole dell'arretramento, ha preferito privilegiare la strategia di gara piuttosto che la prestazione sul giro secco, montando le gomme morbide al posto delle supersoft nella fase centrale, con cui potrà dunque scattare domani. Quinta piazza (ma partirà quarto) per Daniel Ricciardo, mentre è andata malissimo per il suo vicino di box Max Verstappen, che al suo quarto giro è finito in testacoda in uscita dalla lenta curva 2 e ha schiantato la sua Red Bull contro il muro: partirà solo quindicesimo. Domani alle 17:10 ora italiana il via del GP del Bahrein.