19 settembre 2018
Aggiornato 03:30

Vasco tifa Valentino Rossi: «Per me ha già vinto 10 titoli»

Tra i suoi sostenitori illustri, il Dottore vanta anche il suo omonimo rocker. Che non ha ancora digerito l'ingiustizia del biscotto: «Antisportivo da far schifo»
Vasco Rossi con la moto del suo Vasco Rossi Racing
Vasco Rossi con la moto del suo Vasco Rossi Racing (Ansa/Giorgio Benvenuti)

BOLOGNA – Valentino Rossi è pronto ad iniziare l'ennesima stagione, la numero 23 nel Motomondiale, con in testa sempre lo stesso obiettivo: il decimo titolo iridato. Eppure c'è un suo tifoso speciale secondo il quale questo traguardo il Dottore lo ha già raggiunto, almeno moralmente. È Vasco Rossi: «Per me di Mondiali ne ha vinti 10. Uno glielo hanno rubato gli spagnoli con un comportamento talmente poco sportivo da fare schifo – ha dichiarato il rocker di Zocca in una sua recente intervista ai microfoni del quotidiano sportivo Tuttosport parlando del famigerato biscotto tra Marc Marquez e Jorge Lorenzo del 2015 – I veri campioni corrono per vincere, non per far perdere un altro! Questa è la differenza, incolmabile, tra Valentino e Marquez che ha certamente talento, è giovane, ma oltre a dover ancora dimostrare tutto avrà sempre una enorme macchia sulla coscienza».

Passione per le moto
Oltre che grande appassionato di motori, l'illustre omonimo di Vale è stato anche addetto ai lavori, schierando un team che portava il suo nome, il Vasco Rossi Racing, in classe 125 e 250 negli anni dal 1998 al 2000, vincendo anche un Mondiale con Roberto Locatelli. Ma, quando si parla di idoli nelle due ruote, il Blasco tira fuori un nome solo: «Valentino è un fuoriclasse, un grandissimo campione, il migliore in assoluto. È intelligente, onesto, vero e sincero. Ha classe, talento, coraggio da vendere ed è una bellissima persona. Siamo amici, ci sentiamo e qualche volta quando passa da Bologna ci vediamo».

Fratello Jova
Del resto, Vasco Rossi non è l'unico cantante ad essere amico e sostenitore del fenomeno di Tavullia. Anche Jovanotti, portato recentemente a Rimini per una tappa del suo tour Lorenzo Live 2018, ha ricevuto il saluto del nove volte campione del mondo nel backstage, e lo ha ricambiato a sua volta dal palco dell'Rds Stadium: «Mi sono vestito con i tuoi colori, l’ho fatto apposta, in tuo onore fratello – ha annunciato ai tifosi sfoggiando la sua giacca blu e i pantaloni gialli – Sto da Dio o no? Sono i colori più belli del mondo, i colori di Valentino Rossi. Il nostro supereroe. Sposiamoci! No, quello no, però ci vogliamo bene. Siamo una coppia di fatto».