26 maggio 2020
Aggiornato 06:30
Formula 3

Il baby ferrarista dalla Nuova Zelanda promosso di categoria

Marcus Armstrong, campione italiano di F4 e membro della Ferrari Driver Academy, è stato confermato dalla Prema, passando all'Europeo di F3

ROMA – Marcus Armstrong continuerà la sua collaborazione col team Prema nel campionato europeo di Formula 3 2018. Il diciassettenne neozelandese, campione italiano Formula 4 in carica e membro della Ferrari Driver Academy, è emerso nel corso della stagione appena conclusa come uno dei più promettenti talenti del panorama internazionale. Armstrong ha affrontato un doppio programma tra Italia e Germania, e dopo aver mancato di poco il successo nella serie tedesca, ha centrato con autorità il titolo tricolore. «Sono entusiasta di poter lavorare col team Prema in Formula 3, in particolar modo dopo i successi conquistati quest’anno in Formula 4 – dichiara il baby ferrarista – Conosco bene tutta la squadra ed è un privilegio poter collaborare con un gruppo così esperto. Ho apprezzato la nuova vettura sin dai primi giri. Spero di poterla comprendere al meglio per iniziare al massimo la preparazione in ottica 2018».

Resta in squadra
Considerando che si trattava per lui della prima stagione completa in Europa, il risultato è particolarmente degno di nota e lascia ben sperare per il futuro. Oltre alla velocità pura, Armstrong ha mostrato una sorprendente maturità dentro e fuori dalla pista. È ora pronto per la sua prossima sfida in una delle categorie più competitive nel mondo del motorsport. Col supporto della Ferrari Driver Academy, cercherà di continuare nel suo ottimo momento di forma. «Siamo felicissimi di continuare il nostro rapporto con Marcus anche per il suo debutto in Formula 3 – commenta il team manager René Rosin – Nella sua prima stagione europea, ha conquistato risultati estremamente brillanti in Formula 4 e non vediamo l’ora di vederlo affrontare il passo successivo della sua carriera. Si tratterà di un balzo importante e dovrà adattarsi ad una serie molto difficile, ma sono fiducioso, considerando il positivo percorso intrapreso quest’anno. Il nostro schieramento di piloti per la Formula 3 2018 sta nascendo bene e siamo già pronti a concentrarci sulla preparazione invernale».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal