4 giugno 2020
Aggiornato 17:00
MotoGP

Valentino Rossi, che sfiga: cade e si infortuna, Misano a rischio

Come alla vigilia del Mugello, anche una settimana prima della sua seconda gara di casa, quella nella riviera romagnola, il Dottore finisce per terra durante un allenamento, stavolta con la moto da enduro. Ma le conseguenze sono molto più gravi: frattura di tibia e perone e ricovero in ospedale

Valentino Rossi sul podio dell'ultima gara a Silverstone
Valentino Rossi sul podio dell'ultima gara a Silverstone Yamaha

URBINO – Sembra una maledizione quella che quest'anno colpisce Valentino Rossi proprio in occasione dei suoi Gran Premi di casa. Alla vigilia del Mugello una caduta durante un allenamento in motocross gli aveva provocato una brutta botta al petto, che alla fine non gli aveva impedito di disputare la corsa, ma in condizioni fisiche decisamente acciaccate. Stavolta, a una sola settimana dall'appuntamento di Misano, gli è andata molto peggio: mentre stava guidando una moto da enduro nel Montefeltro, oggi pomeriggio, è finito nuovamente per terra, in circostanze ancora da chiarire.

Non potrà correre
E le conseguenze dell'incidente, stavolta, sono state particolarmente gravi: il Dottore ha infatti riportato la frattura della tibia e del perone nella stessa gamba che si infortunò nel 2010, anche allora in occasione di una tappa casalinga, quella del Mugello. Il fenomeno di Tavullia è stato ricoverato all'ospedale di Urbino, dove è stato raggiunto dalla mamma Stefania, e dove sarà operato nella notte. Ancora non sono giunte informazioni più precise da parte dei medici, ma pare piuttosto evidente che il campione della Yamaha non potrà disputare né la gara nella sua riviera romagnola di domenica prossima, né tantomeno quella successiva ad Aragon. Un brutto colpo per lui, che per giunta arriva in un momento in cui aveva ritrovato morale grazie alla bella prestazione di Silverstone, culminata in un podio, e che ne pregiudica in via definitiva le residue chance di lottare per il campionato del mondo.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal