19 settembre 2018
Aggiornato 04:30

La scheda: tutto ciò che c'è da sapere sul GP di Monza

Il Mondiale a quattro ruote approda nel tempio della velocità. La Ferrari si presenta alla gara di casa da leader e senza paura: un passo avanti verso il titolo. Si comincia oggi con la conferenza stampa e la sessione autografi, mentre domenica la corsa scatterà alle ore 14
Il rettilineo principale dell'autodromo di Monza
Il rettilineo principale dell'autodromo di Monza (Pirelli)

MONZA – La Formula 1 entra nel tempio della velocità: da oggi, giovedì 31 agosto, fino a domenica 3 settembre, a Monza è di scena il Gran Premio d’Italia. Uno spettacolo in pista e fuori, con la marea rossa pronta a riempire l’autodromo brianzolo. La Ferrari si presenta da leader e senza paura, mentre Lewis Hamilton cerca il sorpasso su una pista cara alla Mercedes. Ma dopo la prova in Belgio, la Rossa spaventa le Frecce d’argento...

Il programma del weekend
Come è ormai piacevole tradizione, il giovedì vede anche quest’anno il sempre più apprezzato prologo della sessione autografi (l’anno scorso vi parteciparono più di 10 mila appassionati). Dalle 16 alle 18, i tifosi in possesso di un abbonamento tre giorni (anche prato), ed i bambini fino a 11 anni, avranno la possibilità di passeggiare di fronte ai box ammirando da vicino le auto che saranno protagoniste nel weekend. In questo contesto, inoltre, fra le 16:30 e le 17:30, potranno anche avvicinare i piloti che saranno a disposizione per gli autografi. Fra le 18 e le 19, in zona podio, si terrà inoltre una sfida (organizzata a scopo benefico da Heineken) fra alcuni piloti del Circus ed ex calciatori. Giovedì sera, fra le 19:15 e le 20:15, infine, la grande novità: la Milano Drivers’ Parade, una parata dei piloti per le strade della città di Milano, dal Castello sforzesco alla discoteca Old Fashion. Il via a prove e gare venerdì 1 con due sessioni di prove libere delle Formula 1 (dalle 10 alle 11:30 e dalle 14 alle 15:30), oltre alle prove delle gare di contorno: Formula 2 (libere dalle 11:55 alle 12:40, di qualificazione dalle 16:20 alle 16:50), GP3 (libere dalle 18:15 alle 19), Porsche Mobil 1 Supercup (libere dalle 17:10 alle 17:55). Nel corso della giornata di sabato 2 sono previste per la Formula 1 una sessione di prove di pit stop ai box (dalle 8:30 alle 9:15), la terza sessione di prove libere (dalle 11 alle 12) e le prove di qualificazione (dalle 14 alle 15). Per le altre formule sono in programma gara-1 della F2 (alle 16, per 30 giri o 60 minuti), le prove di qualificazione e gara-1 della GP3 (rispettivamente dalle 9:45 alle 10:15 e alle 17:50, per 22 giri o 40 minuti), le prove di qualificazione della Porsche Mobil 1 Supercup (dalle 12:25 alle 12:55). Il programma di domenica 3 prevede per la Formula 1 alle 12:30 la tradizionale parata di saluto dei piloti al pubblico che quest’anno sarà preceduta da due parate organizzate per festeggiare i 50 anni della Honda e i 70 anni della Ferrari. Alle 13 la presentazione della griglia di partenza. Alle 14 il via del Gran Premio Heineken d’Italia 2017 (53 giri per un totale di 306,720 km), preceduto dalle note dell’inno nazionale, quest’anno intonate da Francesca Michielin e dal passaggio delle Frecce Tricolori. La domenica motoristica prevede anche altre competizioni: gara-2 della GP3 (alle 9, per 17 giri o 30 minuti), gara-2 della F2 (alle 10:15, per 21 giri o 45 minuti) e la gara della Porsche Mobil 1 Supercup (alle 11:25, per 14 giri o 30 minuti). Sono in programma inoltre nelle varie giornate brevi sessioni in pista riservate alle vetture di Formula 1 a due posti e gli apprezzati pit lane walk.

I dati tecnici della pista
Monza ha lunghi rettilinei: la maggiore resistenza aerodinamica delle vetture 2017 potrebbe portare a un abbassamento dei tempi sul giro minore di quanto visto finora su altri circuiti con più curve. I team mantengono livelli molto bassi di carico per aumentare le velocità massime. Ma con le monoposto in versione 2017 le velocità in curva saranno sensibilmente più elevate in Parabolica e alla Lesmo: la velocità di ingresso in curva potrebbe aumentare fino a 30 km/h. Per il Gran Premio di casa a Monza Pirelli ha nominato i pneumatici medi, morbidi e supersoft, la stessa scelta di un anno fa. Queste mescole offrono il giusto compromesso tra prestazioni e durata, necessario sul circuito conosciuto come il tempio della velocità dove gli pneumatici affrontano carichi importanti imposti dalle velocità elevate. Il circuito italiano esalta i carichi longitudinali, in accelerazione e frenata, più che i carichi laterali. Sono presenti alcuni cordoli alti che mettono alla prova la struttura degli pneumatici. Questo rende particolarmente delicate le fasi di accelerazione e frenata. Nel 2016 la strategia vincente è stata quella a una sosta, ma si sono visti anche due e tre pit stop. Il circuito di Monza premia la potenza, quindi le prestazioni del motore saranno fondamentali. Questa è stata una delle estati più calde di sempre in Italia e le temperature potrebbero essere elevate durante il weekend, richiedendo ancora di più ai pneumatici.

Gli orari
Giovedì 31 agosto
Ore 15: conferenza stampa piloti
Ore 17: paddock live pit walk
Ore 18: Heineken - Champions of the grid

Venerdì 1° settembre
Ore 10: F1 - prove libere 1
Ore 11:55: F2 - prove libere
Ore 14: F1 - prove libere 2
Ore 16:15: F2 - qualifiche
Ore 17:10: Porsche Super Cup - prove libere
Ore 18:10: GP3 - prove libere
Ore 19:45: conferenza stampa team principal

Sabato 2 settembre
Ore 9:40: GP3 - qualifiche
Ore 11: F1 - prove libere 3
Ore 12:25: Porsche Super Cup - qualifiche
Ore 14: F1 – qualifiche
Ore 16: F2 - gara
Ore 17:45: GP3 - gara-1

Domenica 3 settembre
Ore 8:55: GP3 - gara-2
Ore 10:10: F2 - sprint race
Ore 11:20: Porsche Supercup - gara
Ore 14: F1 - gara