15 luglio 2020
Aggiornato 06:00
MotoGP | Gran Premio della Repubblica Ceca

Valentino Rossi lancia la sfida per la seconda metà dell'anno: «Sempre sul podio»

Il Dottore ha sfruttato il mese di pausa estiva per ricaricare le batterie ma anche per intensificare l'allenamento: il suo obiettivo dichiarato è quello di restare in corsa fino alla fine per il titolo iridato, ma per riuscirci dovrà ottenere sempre il massimo dei punti. A partire da domenica a Brno

BRNO – Nelle ultime gare prima della pausa estiva, la sua Yamaha aveva manifestato qualche difficoltà di troppo. Ma, da allora, Valentino Rossi ha avuto un mese di tempo per ricaricare le batterie e soprattutto per intensificare l'allenamento e la preparazione. «Mi sono riposato durante queste vacanze – racconta il Dottore – Ho trascorso molto tempo con gli amici, ma sono tornato ad allenarmi e a prepararmi il prima possibile e mi sento bene. Ho lavorato in palestra e in moto, e adesso non vedo l'ora di tornare in pista con la M1 e con il mio team. Il campionato è ancora apertissimo e dovremo impegnarci al massimo per salire sempre sul podio». Al giro di boa della stagione, il fenomeno di Tavullia si trova ancora pienamente in corsa per il Mondiale (quarto in classifica a dieci lunghezze di distacco), a differenza di quanto chiunque avrebbe pronosticato alla luce di un inverno impegnativo. Ma è lui il primo a sapere che, da ora in poi, per non trovarsi costretto a gettare la spugna dovrà raccogliere in ogni gara il massimo dei punti a sua disposizione.

Pista speciale
A partire da quella che segna il ritorno in pista della MotoGP, fissato in quella Repubblica Ceca dove è salito sul podio per ben quattordici volte, ha vinto in cinque occasioni nella classe regina e ha anche ottenuto la sua primissima vittoria nel Motomondiale (in classe 125 nel 1996) e il suo primo campionato (sempre in 125 l'anno successivo). «Brno è una pista che mi piace molto – conferma infatti lui – Serbo molti ottimi ricordi di questo circuito e spero di poter disputare un'altra bella gara questo weekend. Sarà importante andar forte fin dalla prima sessione».

Vinales affamato
Dall'altro lato del box Yamaha c'è un Maverick Vinales sceso al secondo posto nella graduatoria generale, ma pienamente intenzionato a ristabilire quell'autorità che ha perso prima delle ferie: «Mi sono goduto molto questa pausa estiva, che ho trascorso con i miei amici e la famiglia, ma adesso attendo con impazienza il ritorno sulla mia Yamaha – conferma Top Gun – Dovrò restare concentrato sulla seconda metà della stagione perché sarà cruciale per la lotta per il campionato. Non c'è spazio per gli errori. Durante queste settimane mi sono allenato per essere pronto a Brno e all'Austria, due piste che mi piacciono molto e dove penso di poter andare forte». Il suo palmares a Brno, tuttavia, è meno brillante rispetto a quello dei suoi diretti avversari: qui, il pilota catalano è salito sul podio una sola volta, nel 2013 in Moto3, mentre in MotoGP non è mai andato oltre la nona posizione.

Maverick Vinales nel box Yamaha
Maverick Vinales nel box Yamaha (Michelin)