23 ottobre 2019
Aggiornato 12:00

Giugliano, è italiano il nuovo sostituto di Nicky Hayden

Davide, ex pilota di Ducati e Aprilia nel Mondiale delle derivate di serie, ha convinto il team Honda nei due giorni di test della settimana scorsa. Così gli è stata affidata la Fireblade che fu dell'indimenticato campione americano per il prossimo weekend di gara al Lausitzring, in Germania

Davide Giugliano
Davide Giugliano

ROMA – Promosso. È Davide Giugliano il pilota scelto dal team Honda Superbike per salire in sella alla Cbr1000Rr Fireblade Sp2, tragicamente orfana di Nicky Hayden, nel nono appuntamento del Mondiale delle derivate di serie in programma questo fine settimana sul circuito tedesco del Lausitzring. Il 27enne romano era stato messo alla prova sulla stessa pista per due giorni di test la settimana scorsa, e il risultato positivo delle sue prestazioni, unito alle ottime indicazioni tecniche che ha saputo fornire agli ingegneri, hanno convinto la squadra ad ingaggiarlo anche per il weekend di gara. «Dopo l'ottimo test, speravo di avere la chance di correre con loro – racconta Giugliano – e sono davvero contento e grato di aver ricevuto quest'opportunità. Sono tornato ad un buon livello di forma e non vedo l'ora di cominciare. Farò del mio meglio per rendere questa occasione positiva per tutti noi».

Ritorno iridato
Il pilota italiano affiancherà l'idolo di casa Stefan Bradl, che per due gare di fila aveva difeso da solo i colori della Honda e che nell'ultima tappa a Laguna Seca era stato invece accoppiato al pilota locale Jake Gagne. L'ex portacolori di Ducati e Aprilia Davide Giugliano, dal suo debutto a Portimao nel 2011, ha disputato 112 corse nel Mondiale Superbike, conquistando quattordici podi e cinque pole position. Quest'anno, dopo essere stato sostituito da Marco Melandri alla Rossa di Borgo Panigale, era passato alla Bmw per correre nel campionato inglese, ma a causa di un infortunio è stato costretto a dare forfait dopo soli due weekend.