1 giugno 2020
Aggiornato 22:00
Formula 1 | Rookie test

Un altro giovane italiano si affaccia alla F1: proverà la Williams

Luca Ghiotto, ex vicecampione della GP3 e oggi quinto assoluto in Formula 2, è stato scelto dal glorioso team inglese per guidare una sua monoposto nelle prove della prossima settimana all'Hungaroring, dedicate ai debuttanti. Per il 22enne vicentino sarà l'esordio nella categoria regina

ROMA – Un altro giovane pilota italiano si affaccia alla Formula 1: si tratta del 22enne vicentino Luca Ghiotto, che avrà la possibilità di guidare la Williams nei test riservati ai debuttanti e in programma la settimana prossima all'Hungaroring, la stessa pista che ospiterà il Gran Premio d'Ungheria di questo weekend. «Il nostro team ha una lunga storia di talent scout – racconta la vice team principal Claire Williams – e ci piace sempre concedere ai giovani piloti un'opportunità di dimostrare la loro abilità. Non vedo l'ora di capire come si comporterà al volante».

La prima volta non si scorda mai
Per Ghiotto sarà la prima volta assoluta alla guida di una monoposto della massima serie, ma nelle categorie inferiori ha già avuto modo di mettere in mostra le sue capacità. Nel 2015 fu vicecampione della GP3 (battuto solo da Esteban Ocon, oggi titolare alla Force India) e in questa stagione, la sua seconda in Formula 2, è attualmente quinto assoluto. «Ringrazio la Williams per questa opportunità – ha commentato il talentino veneto – Penso che il primo test con una F1 sia un momento speciale per ogni pilota, e poterlo compiere con un team così storico è ancora meglio, perciò sono davvero emozionato. Ovviamente devo anche concentrarmi sul weekend di F2 che disputerò prima di quella data, ma attendo con impazienza il test e spero davvero che andrà bene».

Lo schieramento dei test
Luca, che si alternerà in macchina con il titolare Felipe Massa, sarà l'unico italiano presente in pista. La Ferrari affiderà infatti la sua macchina a Charles Leclerc, il pilota monegasco della Driver Academy di Maranello attualmente leader della F2, a fianco di Kimi Raikkonen. La Mercedes concederà invece l'esordio assoluto a George Russell, capolista della GP3. Ma il nome più atteso è senza dubbio quello di Robert Kubica, non certo un esordiente, ma alla sua prima apparizione su una monoposto moderna di F1 (una Renault) dopo il terribile incidente del 2011: questa sarà l'occasione definitiva per valutare un suo possibile ritorno alle corse.

Ghiotto al volante della monoposto di F2 del team Russian Time
Ghiotto al volante della monoposto di F2 del team Russian Time (F2/Latphoto)

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal