27 maggio 2019
Aggiornato 10:00
Formula 2 | Red Bull Ring

Contatto fratricida tra ferraristi: Leclerc buttato fuori

Il monegasco della Ferrari Driver Academy è vittima incolpevole di un incidente e resta a bocca asciutta in gara-2, ma è comunque sempre in testa alla classifica generale. Il suo compagno di squadra Antonio Fuoco, invece, si salva e riesce a riprendersi la zona punti

SPIELBERG – Si è conclusa con un piazzamento a punti in gara-2 per Antonio Fuoco l’avventura del team Prema al Red Bull Ring, nel quinto appuntamento del campionato di Formula 2 2017. Sul tracciato austriaco, il rookie della Ferrari Driver Academy ha concluso la corsa sprint domenicale al quinto posto, permettendo alla scuderia di uscire dal fine settimana al vertice sia della classifica piloti, sia di quella a squadre. Il tutto nonostante un contatto innescato da un avversario e che ha coinvolto proprio Fuoco e Charles Leclerc. «Penso sia stata una gara normale in termini di svolgimento, senza troppo degrado – dichiara il giovane pilota italiano – Ho fatto una buona partenza, e dopo i primi giri ho provato ad attaccare Oliver Rowland. Mi spiace davvero tanto per quanto accaduto con Charles. Rowland mi ha messo nell’erba e l’unica cosa che potevo fare era rientrare in pista. Dopodiché il ritmo è stato veramente competitivo. Peccato verso la fine un po’ di degrado, ma nei giri finali avevamo ripreso il passo migliore. Quelli di oggi sono punti importanti e speriamo di farne altri a Silverstone».

Ancora in testa
Il monegasco, come Fuoco debuttante e portacolori Fda, si è dovuto ritirare a causa della toccata con la vettura del compagno che, spinto nell’erba, si era trovato a rallentare improvvisamente per cercare di riguadagnare la pista. «È stato un weekend in generale positivo con un buon inizio – afferma Leclerc – Siamo stati primi nelle libere, primi in qualifica e vincenti in gara-1. Avremmo potuto raccogliere ancora di più dato che ogni volta che tornavamo in pista ci miglioravamo e ed eravamo veloci anche nella seconda corsa. Siamo stati vicini al contatto in partenza ma l’abbiamo scampata, poi però abbiamo avuto una toccata che non abbiamo potuto evitare. È un peccato ma guardiamo con fiducia a Silverstone dove cercheremo di recuperare i punti persi in gara-2». Nonostante tutto, Leclerc ha comunque mantenuto la prima posizione della graduatoria piloti con ben 49 punti di margine sul più vicino inseguitore, e come tutto il team Prema è già determinato a prendersi una rivincita già il prossimo weekend nell’appuntamento britannico della serie a Silverstone.

Antonio Fuoco taglia il traguardo al Red Bull Ring
Antonio Fuoco taglia il traguardo al Red Bull Ring (F2)