22 ottobre 2019
Aggiornato 13:00

Leclerc e Fuoco, i baby ferraristi ci riprovano a Baku

I due allievi della Ferrari Driver Academy, schierati in Formula 2 dal team italiano Prema, sono pronti al via di un nuovo appuntamento della categoria cadetta in Azerbaigian, a margine del Mondiale. Sfortunati nell'ultima tappa a Montecarlo, ora si ripresentano su una nuova pista cittadina

BAKU – Al via sul tracciato che nel 2016 aveva portato il team veneto Prema ad uno straordinario doppio successo nella stagione d’esordio, la scuderia veneta si schiererà con splendidi ricordi a Baku nel quarto round del campionato di Formula 2. Certo, sulla pista cittadina della capitale azera non ci sarà più il fattore sorpresa dato che i colori Prema comandano la graduatoria piloti dopo tre appuntamenti. Diventato da subito uno dei protagonisti della serie, il monegasco Charles Leclerc si è mostrato ultra-competitivo sia in qualifica che in gara anche se non ha trovato la miglior fortuna per le strade del Principato di Monaco nel round casalingo della serie. Il suo ruolino di marcia nel 2017 comprende comunque tre pole su tre qualifiche disputate e due vittorie.

La speranza italiana
A sua volta in cerca di riscatto, l’altro rookie della Ferrari Driver Academy Antonio Fuoco affronterà dopo Monaco il suo secondo circuito cittadino, anche se molto diverso da quello del Principato, con l’intenzione di trarre il meglio dalla recente esperienza. «Baku ci porta alla mente ricordi splendidi – commenta il team principal René Rosin – L’anno scorso, nella nostra prima stagione in GP2 Series, abbiamo ottenuto splendidi risultati in terra azera e ora, nella rinnovata Formula 2, vogliamo ovviamente ripeterci. Ci schieriamo con una squadra estremamente affiatata e coi nostri due piloti di casa Ferrari Driver Academy che continueranno ad impegnarsi con dedizione e impegno come fatto finora».