22 ottobre 2020
Aggiornato 16:30
Calcio

Collovati: «Mercato, nessuno come il Milan»

Cresce l’ottimismo in vista della prossima stagione dei rossoneri. La campagna acquisti portata avanti da Fassone e Mirabelli sta convincendo anche i più scettici

MILANO - Il Milan del futuro sta nascendo e, nonostante siamo solo all’inizio di giugno, le basi per una squadra competitiva che punti ad entrare nelle prime quattro della prossima serie A sono state gettate. Musacchio e Kessie i primi colpi, seguiti a ruota da Ricardo Rodriguez, Biglia, e poi da quel centravanti che tutti aspettano (Morata, Belotti o Aubameyang) e, chissà, anche da quel Andrea Conti, miglior terzino dell’ultimo campionato, una delle rivelazioni dell’Atalanta dei miracoli. Ma dove può arrivare e quanto convince questo Milan? Prova a rispondere Fulvio Collovati che del Milan è stato anche calciatore nei primi anni ottanta: «In Italia vedo poche squadre muoversi bene sul mercato come il Milan - afferma l’ex difensore - che al momento ha piazzato colpi rilevanti e merita un bel 7,5 in pagella. Con Biglia e un centravanti di primo livello il voto passerebbe a 9 e i rossoneri si candiderebbero con forza ad un ruolo da protagonisti per il prossimo anno. Centravanti? Io opterei per Belotti: perfetto per caratteristiche, un attaccante completo che assicurerebbe al Milan gol per i prossimi dieci anni». Non siamo ancora arrivati a luglio, ma il nuovo Milan piace già.