15 ottobre 2019
Aggiornato 18:00

Donington amara per la Ducati, resta solo il terzo posto di Chaz Davies

Ci pensa il gallese a portare a casa almeno un podio per la Rossa dal weekend britannico della Superbike, ma resta comunque ben lontano dalle due Kawasaki in testa. Marco Melandri fuori gara per un problema alla trasmissione. Ora servirà un riscatto nella tappa di casa di Misano

Chaz Davies sul podio a Donington
Chaz Davies sul podio a Donington Ducati

DONINGTON – Il team Ducati è tornato sul podio in gara-2 del campionato mondiale Superbike a Donington (Regno Unito) con Chaz Davies. Il gallese è stato protagonista di una rimonta da incorniciare dopo esser scivolato fino alla diciassettesima posizione nelle fasi iniziali della gara, quando è stato costretto ad uscire di pista per evitare il contatto con un pilota caduto, conquistando il terzo posto davanti ai tifosi britannici. «Sarebbe stato bello andare in fuga con le due Kawasaki, ma il terzo posto era il miglior risultato possibile oggi – ammette Davies – La partenza è stata terribile, ed ha reso la gara molto più difficile. Ho dovuto sorpassare molti piloti, cercando anche di evitare quelli che sono caduti di fronte a me, e sembrava di giocare a Mario Kart. Salire sul podio di fronte ai tifosi britannici era la cosa più importante. Sul finale, avvicinandomi a Van der Mark, non avevo tanto grip perché ho dovuto chiedere molto alla gomma per rimontare. Ho dato tutto, cercando di non fare errori, ed è stato un bel duello. Ad ogni modo, sono fiducioso per il prosieguo della stagione perché questa pista è sempre stata ostica per noi, quindi andiamo a Misano con diverse indicazioni positive».

Melandri si ritira
Gara più sfortunata per Melandri, che partiva dalla pole position dopo il quarto posto ottenuto in gara-1 ma è stato costretto al ritiro nel corso del decimo giro quando era in quarta posizione e pienamente in lotta per il podio a causa di un problema alla trasmissione. «È stato un weekend difficile per noi – spiega Macio – È da Imola che stiamo soffrendo alcune problematiche anomale. La moto si muove molto in fase di accelerazione nei cambi di marcia, il posteriore saltella, e siamo costretti ad addolcire l’erogazione. Oggi purtroppo le vibrazioni erano più marcate ed hanno causato il distacco del pignone. È un vero peccato, perché oggi la moto era bilanciata ed avevo più fiducia sull’anteriore. Comunque, nonostante i problemi, siamo sempre in lotta per il podio. La squadra sta lavorando davvero tanto per migliorare il pacchetto, e continueremo a farlo nei test della prossima settimana. Siamo molto motivati. Speriamo di trovare la soluzione il prima possibile per giocarci la vittoria».

Davies e Marco Melandri in lotta diretta in gara-2
Davies e Marco Melandri in lotta diretta in gara-2 (Ducati)

E ora si torna a casa
Il team Ducati tornerà in pista a Misano per il settimo round del campionato mondiale Superbike 2017, in programma dal 16 al 18 giugno. Per preparare al meglio la seconda gara di casa, la squadra effettuerà due giorni di prove sul circuito della riviera romagnola mercoledì e giovedì prossimo. «Sicuramente i risultati di questo round non rispecchiano il nostro potenziale – commenta il team principal Stefano Cecconi – Chaz ha fatto una grande rimonta ed è riuscito a chiudere in terza posizione nonostante alcuni episodi sfortunati che lo avevano relegato nelle retrovie. Marco è stato costretto al ritiro per un problema tecnico, ma ancora una volta era pronto a lottare per il podio. Lasciamo Donington con un po’ di amaro in bocca, che vogliamo cancellare subito a Misano davanti ai nostri tifosi».