Calciomercato-Milan

Milan, non si cambia: Bacca dice no alla Cina

La bomba di fine mercato in casa Milan sembra destinata a restare inesplosa: Carlos Bacca pare pronto a rispedire al mittente la mega offerta del Tianjin di Cannavaro e restare al Milan fino al termine della stagione.

MILANO - Mancano ancora pochi giorni al 28 febbraio, giorno della chiusura del mercato in Cina, ma la sensazione in casa Milan è che la pratica Carlos Bacca possa essere sigillata in anticipo. La notizia che aveva scombussolato l’universo rossonero in un freddo pomeriggio di fine gennaio sembrava interessante: la proposta shock del Tianjin di Fabio Cannavaro disposto ad offrire un mega contratto da quasi 12 milioni di euro l’anno all’attaccante colombiano e altri 30 al Milan per il cartellino. 

Sono felice al Milan

L’ex Siviglia però malgrado la pioggia di denaro, sembra orientato a rispedire al mittente l’offerta cinese. Troppo importante per il numero 70 rossonero restare al Milan, in Europa, nel calcio che conta, per non correre il rischio di perdere l’ultimo autobus per il Mondiale di Russia 2018.

«Dal primo giorno che mi ha chiamato Galliani per venire qui - le parole del centravanti a Milan Tv - non ci ho pensato due volte, stavo bene a Siviglia, ma quando mi ha chiamato ero davvero contento. Anche oggi sono felice qui. Sono al 100% al centro del progetto Milan, la società e il mister mi danno fiducia, non sto facendo tanti gol però sto lavorando tanto per cambiare questa situazione, farò di più per la squadra perché se sento la fiducia la situazione cambierà. Europa? È il primo obiettivo della squadra e della società».

Difficile dire di no

Certo, rifiutare tutti quei soldi non deve essere stato facile: «Si resiste con la testa e con i piedi per terra. I soldi non sono tutto nella vita, prima c’è Dio, poi la mia famiglia, ecci le cose più importanti di tutte. Ora spero di poter dedicare il prossimo gol ai tifosi, sto lavorando per questo. Tutti si aspettano di più da me e io voglio dare tutto per questa maglia, perché ho sempre fatto gol. Sono contento e felice di restare qui, voglio andare in Europa con questa maglia perché dev’essere una grandissima emozione farlo. Lavoro per questo e per stare sempre meglio».