4 dicembre 2021
Aggiornato 17:00
Perfino i piloti chiedono un cambio di rotta in Formula 1

Alonso show: si ritira e fa il cameraman. Poi sbotta: «I fan? Dovremmo pagarli»

Un anno dopo le immagini in cui prendeva il sole durante le qualifiche, l'ex ferrarista regala un'altra esibizione accostando la sua McLaren per un problema tecnico e mettendosi alla telecamera. Un modo ironico per criticare la mancanza di spettacolo

SAN PAOLO«I tifosi vogliono vedere macchine veloci, che li lascino a bocca aperta quando passano. Oggi sono rimasto per mezz'ora fuori dalla pista e mi sono addormentato. Dovremmo pagarli, gli spettatori in tribuna, per guardare queste sessioni». Parola di Fernando Alonso. Gli si potrebbe obiettare che queste dichiarazioni al vetriolo l'ex ferrarista ha iniziato a rilasciarle da quando è passato in McLaren, ritrovandosi improvvisamente scaraventato a lottare per le posizioni di rincalzo. Ma, frustrazione a parte, nel merito è difficile dar realmente torto al campione spagnolo. Tra vittorie scontate della Mercedes, gare sempre più soporifere e tentativi di sorpasso stroncati dalle penalità, i Gran Premi dell'era moderna offrono sempre meno spettacolo: e di questo ormai si lamenta non solo più il pubblico, ma anche la ristretta cerchia degli addetti ai lavori. Nella speranza che qualcosa cambi davvero, magari per impulso dei nuovi proprietari americani del circus.

Prove da cameraman
Nando, da parte sua, qualcosa per migliorare lo show però ieri l'ha fatta. Quando è stato costretto ad accostare la sua monoposto per un'anomalia nella pressione idraulica, si è accomodato a bordo pista al posto di un cameraman: «Per fortuna ho trovato una sedia e una telecamera, altrimenti mi sarei annoiato a morte – prosegue – Devo capire bene questa tecnologia e migliorare le mie capacità con il joystick che la controlla, che sembra molto sensibile. Via radio mi hanno detto che avrebbero trasmesso dalla mia telecamera la macchina di Perez che stava arrivando, perciò ho cercato di inquadrarlo ma invece ho visto solo il cielo e l'asfalto. Mi dispiace di non essere stato molto bravo, ma sto pensando di riprovarci più tardi durante la gara di Porsche Cup, nel caso in cui anche domani dovessi fermarmi a bordo pista...».

Non è la prima volta
Un anno fa, sempre su questa pista, Alonso diventò una star sui social network quando fu costretto a ritirarsi nel bel mezzo delle qualifiche, sempre per colpa di un problema tecnico, e trascorse il resto della sessione seduto su una sedia a sdraio a prendere il sole: «Purtroppo continuiamo ad avere problemi, ma almeno cerco di avere senso dell'umorismo», ha chiosato lui con un sorriso. Il problema, semmai, è che la sua esibizione è stata il momento più entusiasmante dell'intera giornata di prove libere...