19 novembre 2019
Aggiornato 00:30

Stefano Manzi, un nuovo talento italiano per la Vr46 Academy

Il riminese classe 1999, già quattro volte a punti in Moto3 lo scorso anno e in questa stagione capace di arrivare quarto come wild card nel Gran Premio di Gran Bretagna, si unirà al gruppo dei giovani allievi di Valentino Rossi

Stefano Manzi
Stefano Manzi

TAVULLIA – Un altro giovane pilota italiano è stato selezionato per entrare a far parte della Vr46 Riders Academy. Stefano Manzi, riminese, classe 1999, si unirà al gruppo dei piloti Academy che si stanno allenando per concludere al meglio questa stagione 2016, ciascuno nei rispettivi campionati. Pilota di grande talento, Stefano è reduce da una tripletta mondiale davvero positiva: wild card negli ultimi Gran Premi di Austria, Gran Bretagna e San Marino, è riuscito ad ottenere un incredibile quarto posto sul circuito di Silverstone, sempre in lotta per il podio in una gara tutta in rimonta con partenza dalla dodicesima fila. Da giovanissimo, nel 2010, Stefano Manzi si è messo il luce vincendo il campionato italiano MiniGP categoria 50cc per poi ripetersi l’anno successivo nella classe 70cc. Nel 2012 viene cosi selezionato per entrare a far parte della Red Bull Rookies Cup dove si classifica al terzo posto dell’importante campionato nelle due stagione successive, 2013 e 2014. L’esordio nel Mondiale Moto3 è nel 2015, andando a punti in quattro occasioni. Altrettanto positive sono state le partecipazioni come wild card nelle tre gare del Mondiale 2016. D’ora in poi Stefano potrà contare sull’aiuto di tutto lo staff della Vr46 Riders Academy.

Le dichiarazioni
«Sono molto contento che Stefano sia entrato a far parte dell’Academy – dice Alessio Salucci, responsabile Vr46 Riders Academy – È un ragazzo di grande talento, cosi come gli altri ragazzi che ogni giorno si allenano insieme per ottenere importanti risultati. Stefano ha già dimostrato di avere grandi doti come pilota, arrivando quarto in una gara difficile come quella di Silverstone, in mezzo ai più grandi talenti mondiali. Noi faremo in modo di aiutarlo in questo percorso mettendogli a disposizione tutti i nostri specialisti e le nostre strutture. Benvenuto Stefano!» «Conosco bene tutti i ragazzi della Vr46 Riders Academy – racconta Stefano – e sono molto contento di potermi allenare insieme a loro. Stanno raggiungendo ottimi risultati nel Mondiale ed è quello che vorrei fare anche io. Mi impegnerò per fare del mio meglio, usando questa importante occasione per crescere il più possibile. Ringrazio tutto lo staff della Vr46 Riders Academy per avermi dato fiducia: farò di tutto per ripagarla. Ora non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura!»