19 novembre 2019
Aggiornato 21:00

Crisi Milan: abbonamenti in caduta libera

Allarmanti i dati diffusi oggi dal Corriere della Sera sugli abbonamenti già sottoscritti finora dai tifosi rossoneri. Siamo sotto i 10.000 e mancano appena 4 giorni all’inizio del campionato.

MILANO - Che in Casa Milan l’atmosfera sia tutt’altro che allegra lo si può intuire facilmente. Gli acquisti di Vangioni, Lapadula, Gomez e Sosa non hanno scaldato i cuori della tifoseria, ma a complicare ancor più la faccenda e turbare gli umori rossoneri è la sfilza infinita di nomi trattati da Galliani, accarezzati, sognati dal popolo milanista e poi visti sfumare in questa lunga estate calda. Parliamo naturalmente di Pjaca, Bentancur, Zielinski, Milik, Isco, Kovacic, Diawara, Zaza e potremmo continuare ancora a lungo.

Sotto i 10.000

L’immediata e più diretta conseguenza è la disaffezione dei tifosi, certificata anche dai dati diffusi dal Corriere della Sera sugli abbonamenti sottoscritti finora dai milanisti: sono meno di 10.000, un numero sconcertante considerato che siamo a 4 giorni dall’inizio del campionato. Se Montella non farà il miracolo di riavvicinare l’ibernata tifoseria rossonera alla squadra, prepariamoci a un inverno di sofferenza e a uno stadio San Siro sempre più desolatamente vuoto. E chissà se i nuovi proprietari cinesi saranno contenti di questo sconveniente andazzo, inevitabile frutto di ritardi, slittamenti e ritardi che non possono non essere imputati anche a loro.