27 febbraio 2021
Aggiornato 19:30
Calcio

Il Milan pensa ancora a Mustafi

Non solo Musacchio per la difesa rossonera, Galliani continua a lavorare sottotraccia anche sul tedesco del Valencia

MILANO - Milan-Musacchio, una telenovela quasi più noiosa di quella che vede protagonisti Silvio Berlusconi e il fantomatico gruppo di imprenditori cinesi che dovrebbe acquisire il 70% della società milanese.  Anche per l’affare che dovrebbe portare il difensore argentino del Villarreal in rossonero, infatti, ogni giorno arrivano tante conferme e altrettante smentite: e una volta c’è l’accordo col calciatore ma manca quello con gli spagnoli, e un’altra c’è l’accordo col Villarreal ma mancano i dettagli con Musacchio, e un’altra ancora si aspettano i fantomatici soldi della fantomatica cessione di Bacca all’estero. Rinvii e tentennamenti che al momento non hanno portato a nulla e che potrebbero prima o poi stancare sia Musacchio che il Villarreal, facendo restare il Milan con un palmo di naso. Così Galliani, che non sarà più il condor di una volta ma è pur sempre un dirigente esperto e scafato, sta preparando le alternative a Musacchio, prima fra tutte quella che porta al nome di Shkodran Mustafi, difensore tedesco in uscita dal Valencia; l’ex sampdoriano, già sondato in passato dal Milan, sarebbe il primo nome sul taccuino rossonero in caso di mancata conclusione positiva dell’affare legato a Musacchio. Inseguito anche dal Chelsea, Mustafi sarebbe in parola con Galliani, pronto a portarlo a Milano in qualsiasi momento, esattamente gli stessi discorsi fatti e rifatti per Pjaca. Quanti tristi deja vù per i tifosi milanisti in questa ennesima estate di passione.