20 luglio 2019
Aggiornato 22:00

Vettel fiducioso: «Andiamo nel verso giusto»

Il ferrarista interviene alla Fia Sport Conference di Torino: «Vogliamo dimostrare che siamo i migliori e vincere». Il presidente Sergio Marchionne rilancia per i regolamenti futuri: «Serve più libertà di sperimentare tecnicamente»

Sebastian Vettel
Sebastian Vettel Ferrari

TORINO«Le cose in Ferrari si muovono nella direzione giusta e per questo sono fiducioso. Dopo la grande stagione dell'anno scorso, in cui siamo arrivati secondi nel campionato costruttori, vogliamo fare un altro passo in avanti». È un Sebastian Vettel che, intervenuto alla Fia Sport Conference che si è aperta oggi a Torino, guarda il futuro in maniera positiva. «Quando sono arrivato qui molte cose stavano cambiando, la concorrenza è grande, ma vogliamo provare che siamo i migliori e vogliamo vincere», continua Vettel. Infine ha confessato di amare la Ferrari sin da bambino: «Quando correvo da bambino anche la macchina giocattolo era una Ferrari. Schumacher è stato sempre il mio idolo. È una cosa straordinaria sedersi nella stessa macchina con cui Michael ha vinto, ma non voglio paragonarmi a lui».

Marchionne chiede più libertà
«Sono fermamente convinto che ci dovrebbe essere più libertà di sperimentare». È quanto ha sostenuto Sergio Marchionne, ceo di Fca, e presidente e ad di Ferrari, alla Fia Sport Conference in corso al Lingotto. «Jean Todt e gli altri membri della commissione Formula 1 hanno cercato di trovare un equilibrio tra assicurare l'accesso alle gare limitando i costi di partecipazione e il bisogno di innovare. Io penso – ha aggiunto Marchionne – che con l'introduzione del regolamento 2017 noi abbiamo trovato un accettabile punto di equilibrio, ma dobbiamo considerare che spingere le auto al limite e testarle nelle condizioni estreme è l'unica via per garantire il massimo ritorno in innovazione».

(Fonte: Askanews)